Nel 2018 sono stati denunciati cinquemila stranieri in più per reati commessi in Italia

Secondo dati non ufficiali del ministero dell'Interno, pubblicati dal Sole 24 Ore, ci sarebbe un incremento del 4,7% dei denunciati e arrestati

reati stranieri italia

Secondo dati del ministero dell’Interno i reati commessi dagli stranieri sono cresciuti del 4.7%. È quanto riporta oggi Il Sole 24 Ore. Il confronto dei dati tiene conto dei primi 5 mesi del 2018, confrontati con quelli dello scorso anno.

Se nel 2017 sono stati 104.340 il numero dei denunciati e/o arrestati, nel 2018 sarebbero 109.289. Le cifre non sono ufficiali, in gergo sono definite “non consolidate”, precisa il quotidiano. “Ma ci sono comunque due statistiche del Viminale che Il Sole 24 Ore è in grado di rivelare con un segnale allarmante […]: quasi cinquemila in più, con un incremento del 4,7%”.

I dati sono in controtendenza rispetto agli anni precedenti. Nel 2015 il totale di stranieri denunciati/arrestati era di 302.201, meno di un terzo del totale, pari a 961.949. Nel 2016 sono poi scesi a 261.250 (-13,6%), livello poi invariato l'anno scorso con un ammontare complessivo di 261.233 stranieri denunciati/arrestati.

Anche se questi dati non sono ufficiali, rimangono quelli sulla criminalità straniera diffusi dal Casa, il comitato di analisi strategica antiterrorismo. “Negli ultimi dodici mesi gli espulsi per motivi di sicurezza sono stati 108 rispetto ai 96 dell'anno prima; gli estremisti arrestati 43 cifra altissima secondo una fonte autorevole della Polizia di Stato mentre nel periodo precedente prima erano stati 24. Senza contare le "persone controllate" per motivi di terrorismo internazionale la maggior parte stranieri, si presume passate dai 272.557 nell'arco di tempo primo agosto 2016 luglio-31 luglio 2017 a quasi il doppio, 510.492 controlli, nei dodici mesi successivi”.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it