Titoli e aperture: il terremoto BoJo domina nei quotidiani in edicola

rassegna stampa voto gran bretagna
Oli SCARFF / AFP
Un seggio elettorale nel quartiere londinese di Uxbridge

Il trionfo del premier conservatore Boris Johnson (368 seggi) sul laburista Jeremy Corbyn (191). Con una maggioranza assoluta. Una disfatta, invece, per il leader dei laburisti Corbyn: circa settanta seggi in meno, mai così male dagli anni ’30. Gli inglesi vogliono la Brexit. Vola la sterlina. Dunque, Boris Johnson ha vinto e il Regno Unito procede ora a grandi passi verso l’uscita dall’Unione europea. Lunghe le file per il voto: secondo i primi calcoli, hanno votato due milioni di persone in più rispetto al 2017.

CORRIERE DELLA SERA

Trionfa Johnson, Brexit più vicina

Gli exit poll: larga maggioranza ai conservatori, uscita rapida dalla Ue. Sconfitta di Corbyn​

LA REPUBBLICA

Europa bye-bye

Trionfa Boris Johnson, i conservatori hanno la maggioranza assoluta: Brexit vicina. Disfatta per Corbyn, il Labour perde 70 seggi

Dai tempi di Thatcher, mai una vittoria così ampia per i Tories. Hanno votato circa due milioni di giovani in più

Dazi, raggiunto l’accordo Stati Uniti-Cina. E Wall Street applaude

IL MESSAGGERO

Valanga Johnson, Brexit vicina

Elezioni del Regno Unito, gli exit poll: 1a maggioranza assoluta ai conservatori con 368 seggi Crollo dei laburisti: solo 191. Il premier ora brucerà le tappe dell’addio alla Ue. La sterlina vola

IL FOGLIO

Il duo anglosassone non ci è mai parso tanto lontano e distratto, visto dall’Europa

Gli europei hanno trascorso insieme la nottata elettorale inglese. Il 2020 sarà decisivo per il triangolo Bruxelles-Londra-Washington. Tra aspettative e paure

LA STAMPA

Clima, Greta all’Italia: basta smog

La giovane svedese arriva a Torino da Madrid con un’auto elettrica. Ambientalisti in piazza Castello

IL SOLE 24 ORE

Trump spinge i mercati: «Vicini a intesa con la Cina»

Meno dazi su made in China in cambio di più acquisti dei prodotti americani

Dal tweet del presidente Usa rally delle Borse: Milano 1%, Wall Street aggiorna i record

Fmi: accordo il prima possibile, è un bene per l’economia mondiale

IL GIORNALE

TASSE DI NATALE

Nel mirino del Fisco le partite Iva e spuntano altri balzelli

M5S A PEZZI: TRE SENATORI PASSANO ALLA LEGA

LIBERO QUOTIDIANO

Obiettivo, distruggere Salvini

I giudici processano l’ex ministro perché usava troppo l’aereo di Stato e Di Maio chiede alle toghe di fermare l’esodo dei grillini verso la Lega. Sbattersi e avere successo è ormai una colpa

IL FATTO QUOTIDIANO

L’AUDACE COLPO DEI VOLTAGABBANA

SUBITO ALL’OPERA I TRE M5S PASSATI ALLA LEGA. URRARO TENTA DI RIESUMARE LA PRESCRIZIONE NEL DL FISCO. LUCIDI E GRASSI (QUELLO DELLE MULTE SALATE AI TRANSFUGHI) GIÀ AGLI ORDINI

LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO

Il giudice spegne l’ex Ilva

«Dal 14 dicembre non dovrà essere più utilizzato l’altoforno 2»

Mittal, la prospettiva di dover fermare a breve anche l’altoforno 4

LA NAZIONE

Fuga da M5s, Di Maio accusa Salvini

Tre senatori passano alla Lega: «Mercato delle vacche, dicano il prezzo». Manovra, esami medici in farmacia

IL SECOLO XIX

Conte, messaggio ai delusi M5S: non ve ne andate, cambiamo il Paese

Renzi attacca i magistrati citando Moro e Craxi «Barbarie, non ci faremo processare nelle piazze»

IL TEMPO

L’evasore del popolo

Non solo l’hotel Plaza: il suocero del premier Conte da anni non pagava le tasse

Il gruppo era ko, ma è stato salvato dalla pace fiscale del governo gialloverde



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it