Processo Bossetti, il racconto in aula della sorella di Yara

(AGI) - Bergamo - Un piccolo ritratto di YaraGambirasio e della sua vita e' stato tracciato stamattina dallasorella Keba nel corso  

(AGI) - Bergamo, 18 set. - Un piccolo ritratto di YaraGambirasio e della sua vita e' stato tracciato stamattina dallasorella Keba nel corso della sua testimonianza raccolta nelcorso del processo in corso al tribunale di Bergamo che vedeimputato Massimo Bossetti. "Non avevo mai conosciuto Bossetti e nemmeno i suoi familiari - ha detto Keba Gambirasio -. Yaraera una sveglia, e sportiva, sempre in jeans e maglietta,metteva la gonna solo per le occasioni ufficiali. Non mi ha maiparlato di ragazzi piu' grandi o di avere confidenza con alcunidi loro. Non aveva rapporti con persone piu' grandi, me loavrebbe detto o lo avrei saputo: io conoscevo tutte le suefrequentazioni, i compagni e gli amici del Centro estivo. Leinon mi mostrava mai il suo cellulare, ma so che nei contattiaveva solo numeri di parenti e compagni di scuola. Quandoandavamo in vacanza stavamo dai parenti e frequentavamosolamente loro, e per uscire di casa chiedevamo sempre ilpermesso ai nostri genitori. La sera in cui e' scomparsaavevamo discusso per portare lo stereo in palestra, ma poiavevamo deciso che lo avrebbe portato lei". (AGI).