Che tempo farà domani

Instabilità diffusa e temporali, un po' su tutta Italia. Il dettaglio dell'Areonautica militare

previsioni meteo 
 (Afp)
Nuvole

Previsioni del tempo in Italia fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare.

SITUAZIONE: spiccata instabilità su regioni meridionali, Sardegna, aree montuose delle regioni centrali e marginalmente di quelle settentrionali.

TEMPO PREVISTO FINO ALLE ORE 06.00 DI DOMANI

NORD - molto nuvoloso su Alpi, Prealpi e aree appenniniche con rovesci o temporali sparsi che si attenueranno verso il tramonto; sereno o poco nuvoloso sulle restanti aree, salvo temporanei addensamenti nuvolosi nel pomeriggio sulle zone di pianura del Piemonte, associati ad occasionali piovaschi.

CENTRO E SARDEGNA - cielo da nuvoloso a molto nuvoloso sulla Sardegna con rovesci temporaleschi sparsi, localmente intensi, in miglioramento serale; cielo poco nuvoloso sul settore peninsulare, con incremento della nuvolosità nelle zone interne, associata a rovesci anche temporaleschi, diffusi sul Lazio meridionale e a carattere sparso su Abruzzo, Toscana meridionale e Umbria orientale; nel tardo pomeriggio nuvolosità e fenomeni potranno interessare marginalmente anche alcune località costiere, specie del Tirreno centrale; in serata cielo nuovamente sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni.

SUD E SICILIA - cielo molto nuvoloso sulla Sicilia, con precipitazioni diffuse a prevalente carattere temporalesco, localmente intense in parziale attenuazione serale; cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso sulle regioni peninsulari con tendenza nel pomeriggio a rapido incremento di nubi associate a rovesci temporaleschi sparsi; la fenomenologia risulterà localmente intensa sulla Campania, lungo le coste calabre, sulle aree garganiche e sulla Basilicata; in serata migliora in tutte le zone.

TEMPERATURE: massime in aumento sulla Sardegna; in diminuzione sulle zone alpine, appenniniche, sulle regioni meridionali e sul Lazio; generalmente stazionarie altrove. Minime in lieve rialzo sulla Sardegna; in leggera flessione sulla dorsale appenninica e sulla Sicilia orientale; stazionarie altrove;

VENTI: deboli settentrionali al centro-sud con rinforzi sulle regioni del versante Adriatico; deboli variabili al nord o al piu' di provenienza localmente nord-orientale; MARI: mosso il mare e il canale di Sardegna; poco mossi, localmente mossi mar Ligure, Tirreno meridionale ad ovest, Ionio, Stretto di Sicilia e Adriatico meridionale; poco mossi i restanti bacini.

TEMPO PREVISTO PER DOMANI 

NORD - al primo mattino cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il settore; dalla seconda parte della mattinata aumento della nuvolosità compatta su Alpi e Prealpi con deboli rovesci o temporali sparsi, in successivo assorbimento serale con ampi spazi di sereno.

CENTRO E SARDEGNA - sulla Sardegna nubi compatte già dal mattino con deboli rovesci o locali temporali in attenuazione dal tardo pomeriggio; sul settore peninsulare bel tempo al primo mattino; seguirà una graduale intensificazione della copertura cumuliforme sui rilievi della dorsale appenninica con deboli rovesci o temporali pomeridiani su quelli di Lazio ed Abruzzo; dalla serata esaurimento dei fenomeni con cielo sereno o velato.

SUD E SICILIA - sulla Sicilia molte nubi con associate precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale, ma in attenuazione dalla serata; ampio soleggiamento al primo mattino sul restante meridione, ma con successivo aumento della nuvolosità cumuliforme con deboli fenomeni convettivi sparsi, in decisa riduzione dal tardo pomeriggio; cielo stellato o con transito di estese, ma innocue velature nella sera.

TEMPERATURE: minime in lieve rialzo sulla Sardegna; in leggera flessione sulla dorsale appenninica e sulla Sicilia orientale; stazionarie altrove. Massime in tenue diminuzione sui rilievi alpini confinali; in aumento sulle regioni centro-meridionali; senza variazioni di rilievo sul resto del Paese.

VENTI: deboli nord-orientali sulle aree ioniche e variabili con prevalenza del regime di brezza altrove;

MARI: mossi mare e canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia occidentale, ma con moto ondoso in attenuazione dalla serata; da poco mosso a mosso lo Ionio settentrionale al mattino; generalmente poco mossi i restanti mari.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it