Preso il latitante che era sullo scooter con il 17enne ucciso

(AGI) - Napoli, 19 set. - Lo cercavano da febbraio scorso, madopo quanto accaduto all'alba del 5 settembre scorso a rioneTraiano, con la morte del 17enne Davide Bifolco in un'aiuoladei giardinetti di via Cinthia, i carabinieri del nucleoinvestigativo di Napoli hanno intensificato ancora di piu' leindagini perche' attraverso le sue risposte si puo' tracciareun quadro migliore di quell'inseguimento finito con unproiettile che ha ucciso un ragazzo. Arturo Equabile, quasi24enne, gia' noto alle forze dell'ordine, sottrattosi allanotifica di una misura di aggravamento della pena per essereevaso dai domiciliari emessa dal gip

(AGI) - Napoli, 19 set. - Lo cercavano da febbraio scorso, madopo quanto accaduto all'alba del 5 settembre scorso a rioneTraiano, con la morte del 17enne Davide Bifolco in un'aiuoladei giardinetti di via Cinthia, i carabinieri del nucleoinvestigativo di Napoli hanno intensificato ancora di piu' leindagini perche' attraverso le sue risposte si puo' tracciareun quadro migliore di quell'inseguimento finito con unproiettile che ha ucciso un ragazzo. Arturo Equabile, quasi24enne, gia' noto alle forze dell'ordine, sottrattosi allanotifica di una misura di aggravamento della pena per essereevaso dai domiciliari emessa dal gip partenopeo il 21 febbraio2014, e' stato individuato e bloccato mentre andava a trovarela ragazza a Casoria con la quale ha da tempo una relazione. Equabile e' stato intercettato dagli uomini guidati daltenente colonello Francesco Rizzo in una Lancia Y con G.F., 36anni, denunciato per favoreggiamento personale, mentrepercorrevano via Pio IX. Per gli investigatori, il 23enne erasolito farsi accompagnate da qualcuno nei suoi spostamenti. Eil legame con la ragazza di Casoria era mantenuto da tempoanche via Facebok. Ora deve rispondere di resistenza a pubblicoufficiale, reato contestato anche a Salvatore Triunfo, il18enne che era il terzo passeggero dello scooter su cui vi eraanche Bifolco, gia' ascoltato dagli inquirenti e denunciato.Equabile e' in cella a Poggioreale, in attesa che i magistratiche si occupano del caso, coordinati dall'aggiunto NunzioFragliasso, lo interroghino. E dovra' spiegare molte cose, acominciare dalle dichiarazioni in interviste rilasciate durantequesti ultimi giorni di latitanza, nelle quali nega di esserestato tra i passeggeri dello scooter. (AGI).