Pisapia, a Milano in centri assistenza 1. 200 profughi

(AGI) - Milano, 13 giu. - "Da tempo stiamo cercando un luogoper accogliere in maniera dignitosa i profughi in arrivo(purtroppo senza preavviso da parte di chi di dovere) e gia' ieri abbiamo detto in sede di Comitato Ordine Pubblico eSicurezza che entro mercoledi' questo posto sara' pronto edisponibile. Questa notte abbiamo dato assistenza, un pasto eun letto a oltre 1200 profughi, mentre solo un centinaio nonhanno accettato la proposta del Comune, rimanendo alla esternodella Stazione per l'impossibilita' di utilizzare ilmezzanino. Dopo aver passato la notte con i volontari,stamattina ci siamo mobilitati

(AGI) - Milano, 13 giu. - "Da tempo stiamo cercando un luogoper accogliere in maniera dignitosa i profughi in arrivo(purtroppo senza preavviso da parte di chi di dovere) e gia' ieri abbiamo detto in sede di Comitato Ordine Pubblico eSicurezza che entro mercoledi' questo posto sara' pronto edisponibile. Questa notte abbiamo dato assistenza, un pasto eun letto a oltre 1200 profughi, mentre solo un centinaio nonhanno accettato la proposta del Comune, rimanendo alla esternodella Stazione per l'impossibilita' di utilizzare ilmezzanino. Dopo aver passato la notte con i volontari,stamattina ci siamo mobilitati con il Comitato per l'ordinePubblico e Sicurezza per trovare una soluzione temporanea finoa mercoledi', in modo di risolvere una situazione inaccettabilesia per il decoro della citta' che per il doveroso aiuto a chiscappa dalla guerra, dalla fame e dalle torture. A fronte diuna iniziale mancata disponibilita' da parte di GrandiStazioni, il Prefetto e l'Amministrazione hanno fatto tutto ilpossibile per trovare una soluzione dignitosa e immediatamentepraticabile". Lo afferma il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia. "Ora e' stata trovata la soluzione, che permettera' diaccogliere in centri di assistenza oltre 1.200 profughi e difare le necessarie visite mediche a chi arriva con i mezzi piu'diversi in stazione. Ribadisco che non ci sono soluzioni facilie immediate e che, mentre c'e' chi parla, urla, sbraita esemina paura e odio, noi non abbiamo mai smesso di impegnarci,giorno e notte, per trovare una soluzione dignitosa per lacitta' e per i profughi. Ora posso dirlo: pure in unasituazione di estrema difficolta' la soluzione e' statatrovata. Lavoreremo anche nei prossimi giorni per la soluzionedefinitiva, continuando a garantire sicurezza per i nostricittadini e dignita' per chi vive in una situazione didisperazione e che, ricordiamolo, non intende rimanere a Milanoma cerca di raggiungere conoscenti e familiari in altri Statieuropei. Il mio ringraziamento va ai tanti volontari, alleassociazioni laiche e religiose e a tutti coloro che hannodimostrato grande senso di umanita' e solidarieta', mentre sicommenta da se' il comportamento di chi e' solo capace dicriticare non prospettando mai soluzione realistiche erealizzabili. Milano sta facendo la sua parte, mentre purtroppoaltri, prima di tutto la Europa, si voltano dalla altra parte",conclude il Sindaco Pisapia. (AGI).