Petrolio: Opec, Iran e Venezuela per azione su crollo prezzi

(AGI) - Dubai, 15 nov. - E' sempre piu' aperta la partitainterna all'Opec, in vista del vertice del cartello deiproduttori di petrolio, che si riunira' a Vienna il 27novembre. Fino a pochi giorni fa anche paesi consideratitradizionalmente 'falchi' come l'Iran sembravano escludere untaglio della produzione in risposta al tracollo dei prezzi suimercati internazionali, scesi del 30% negli ultimi sei mesi,una flessione che mette a rischio i piani di bilancio dinumerosi paesi produttori. Sono quindi cresciute le pressioniper un giro di vite che risollevi le quotazioni da parte dimembri come l'Ecuador,

(AGI) - Dubai, 15 nov. - E' sempre piu' aperta la partitainterna all'Opec, in vista del vertice del cartello deiproduttori di petrolio, che si riunira' a Vienna il 27novembre. Fino a pochi giorni fa anche paesi consideratitradizionalmente 'falchi' come l'Iran sembravano escludere untaglio della produzione in risposta al tracollo dei prezzi suimercati internazionali, scesi del 30% negli ultimi sei mesi,una flessione che mette a rischio i piani di bilancio dinumerosi paesi produttori. Sono quindi cresciute le pressioniper un giro di vite che risollevi le quotazioni da parte dimembri come l'Ecuador, la Libia e, soprattutto, il Venezuela,che sta attraversando una grave crisi economica. (AGI).