Perugia: e' morto Bazzurri, in fin di vita il figlio. Gravissima la mamma

(AGI) - Perugia - Si sono aggravate le condizioni dellamamma 24enne, vittima della sparatoria di domenica scorsa aPerugia ad opera del  [...]

(AGI) - Perugia, 8 lug. - Si sono aggravate le condizioni dellamamma 24enne, vittima della sparatoria di domenica scorsa aPerugia ad opera del suo ex Riccardo Bazzurri, morto ieri. Losi apprende dal reparto di Rianimazione dell'ospedale SantaMaria della misericordia di Perugia, attraverso l'ufficiostampa dell'Azienda ospedaliera. I familiari della donna -viene precisato - si tengono in contatto con il personale delladirezione medica, che li tiene costantemente aggiornatisull'evoluzione del quadro clinico. Intanto sono in corso da ieri notte le operazioni diespianto degli organi di Riccardo Bazzurri. Impegnate diverseequipe multidisciplinari del S.Maria della Misericordia,coordinate dalla responsabile del Centro Trapianti regionaleTiziana Garzilli. Dopo gli accertamenti istologici estrumentali e' stato effettuato il prelievo del cuore che, percompatibilita' riscontrata sul registro trapianti, e' statotrasportato nella notte all'ospedale di Catania. I polmoni di Riccardo Bazzurri, invece, sono statiprelevati da personale sanitario dell'ospedale 'La Sapienza' diRoma,e sempre a Roma, all'ospedale Tor Vergata, verra'impiantato questa mattina il fegato del giovane a un uomoresidente nella Capitale in attesa di trapianto da oltre inanno. Le cornee, in virtu' di una convenzione con la RegioneMarche, verranno prelevate, sempre questa mattina, daglioperatori sanitari della 'Banca degli Occhi' di Fabriano. A unpaziente perugino, in lista d'attesa da diverso tempo, sara'trapiantato un rene, quello sinistro, mentre quello destro e'stato trasportato agli Spedali civili di Brescia. "Purimpegnati nella faticose e complesse operazioni di questa notte- ha dichiarato all'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera diPerugia la dottoressa Garzilli - e' stato sufficiente unosguardo o anche una sola parola per ringraziare tutti glioperatori che, con competenza e spirito di sacrificio, hannopermesso di espletare un'attivita' tanto complessa". Persvolgere tutti gli atti medici e amministrativi relativi alprelievo degli organi, sono stati impegnati 50 tra medici,tecnici e personale infermieristico in forza al S.Maria dellaMisericordia. La responsabile del Centro Trapianti TizianaGarzilli si e' tenuta in costante contatto con la direttricesanitaria Manuela Pioppo. (AGI).