Papa: Pio XII cambio' disciplina Eucaristia in senso liberatorio

(AGI) - CdV, 15 dic. - "Pio XII ha fatto come Gesu': ha vistoil bisogno della gente e ha cambiato la disciplina dellaChiesa" in tema di digiuno eucaristico. Eppure "tanti fariseisi sono scandalizzati. Tanti dicevano: 'Ah, eresia! No! Hatoccato la disciplina della Chiesa!'". Mentre continua ilcammino sinodale che dovra' dare un'indicazione anche sullapossibilita' che i divorziati risposati siano riammessiall'Eucaristia con teologi, vescovi e cardinali divisi perche'per alcuni tale novita' toccherebbe la dottrina dei sacramentie per altri invece soltanto la loro disciplina, Papa Francescoha voluto chiarire che la disciplina relativa ai

(AGI) - CdV, 15 dic. - "Pio XII ha fatto come Gesu': ha vistoil bisogno della gente e ha cambiato la disciplina dellaChiesa" in tema di digiuno eucaristico. Eppure "tanti fariseisi sono scandalizzati. Tanti dicevano: 'Ah, eresia! No! Hatoccato la disciplina della Chiesa!'". Mentre continua ilcammino sinodale che dovra' dare un'indicazione anche sullapossibilita' che i divorziati risposati siano riammessiall'Eucaristia con teologi, vescovi e cardinali divisi perche'per alcuni tale novita' toccherebbe la dottrina dei sacramentie per altri invece soltanto la loro disciplina, Papa Francescoha voluto chiarire che la disciplina relativa ai sacramenti e'modificabile ed e' stata modificata anche recentemente, quandoe' stato ridotto ad un'ora il "digiuno" che deve precederel'atto di ricevere l'ostia consacrata. Questo tema Francescolo aveva sollevato anche ieri nella sua visita alla parrocchiadi San Giuseppe all'Aurelio, senza pero' spiegare perche'questo argomento di oltre 50 anni fa fosse molto attuale. Maoggi, nell'omelia di Santa Marta, c'e' tornato su commentandoil comportamento dei farisei che erano sempre pronti agiudicare la presunta immoralita' degli altri (e anche di Gesu'e dei discepoli che guarivano di sabato). Indirettamente Bergoglio ha fatto riferimento al dibattitoin corso dicendo: "No la disciplina non si tocca, e' sacra".Non e' cosi', ha spiegato ricordando che "Pio XII ci libero' daquella Croce tanto pesante che era il digiuno eucaristico". "Alcuni di voi - ha detto ai fedeli - forse ricordano: non sipoteva neppure bere un goccio d'acqua. Neppure! E per lavarsi identi, si doveva fare in modo che l'acqua non venisse ingoiata.Ma io stesso da ragazzo sono andato a confessarmi di aver fattola comunione, perche' credevo che un goccio d'acqua fosseandato dentro. E' vero o no? E' vero". Secondo il Papa, il suo predecessore Pio XII ha voluto solo aiutare le persone togliendo loro un peso insopportabile esostanzialmente non fondato (Gesu' istitui' l'Eucaristiadurante la cena del Giovedi Santo, mentre gli Apostoli stavanomangiando). E ha ricordato come fosse penoso rispettare ildigiuno dalla mezzanotte specie in Estate ("Ma povera gente,con tanto caldo!') e che dovevano farlo anche i sacerdoti("Questi preti che dicevano tre messe, l'ultima all'una, dopomezzogiorno, in digiuno"). La disciplina della Chiesa non puo'far soffrire inutilmente: "questi farisei - ha concluso ilPontefice - erano cosi', dicevano: 'e' la nostra disciplina'.Erano rigidi nella pelle, ma, come Gesu' gli dice, 'putrefattinel cuore', deboli, deboli fino alla putredine. Tenebrosi nelcuore". (AGI).