Papa: in Siria e Iraq si fermino intollerabili brutalita'

(AGI) - CdV, 1 mar. - Papa Francesco e' molto preoccupato perle "notizie drammatiche che purtroppo non cessano di giungeredalla Siria e dall'Iraq, relative a violenze, sequestri dipersona e soprusi a danno di cristiani e di altri gruppi"."Vogliamo assicurare a quanti sono coinvolti in questesituazioni che non li dimentichiamo, ma siamo loro vicini epreghiamo insistentemente perche' al piu' presto si ponga fineall'intollerabile brutalita' di cui sono vittime", ha dettoall'Angelus. Francesco ha quindi rinnovato il suo appello, chiedendo "atutti, secondo le loro possibilita', di adoperarsi peralleviare le sofferenze di quanti sono

Papa: in Siria e Iraq si fermino intollerabili brutalita'

(AGI) - CdV, 1 mar. - Papa Francesco e' molto preoccupato perle "notizie drammatiche che purtroppo non cessano di giungeredalla Siria e dall'Iraq, relative a violenze, sequestri dipersona e soprusi a danno di cristiani e di altri gruppi"."Vogliamo assicurare a quanti sono coinvolti in questesituazioni che non li dimentichiamo, ma siamo loro vicini epreghiamo insistentemente perche' al piu' presto si ponga fineall'intollerabile brutalita' di cui sono vittime", ha dettoall'Angelus.

Francesco ha quindi rinnovato il suo appello, chiedendo "atutti, secondo le loro possibilita', di adoperarsi peralleviare le sofferenze di quanti sono nella prova, spesso soloa causa della fede che professano". "Insieme ai membri della Curia Romana - ha rivelato infineai fedeli di piazza San Pietro - ho offerto secondo questaintenzione l'ultima santa messa degli Esercizi Spirituali,venerdi' scorso". "Preghiamo - ha poi concluso rivolto allafolla di piazza San Pietro - per questi fratelli e sorelle chesoffrono per la fede in Siria e in Iraq, preghiamo in silenzio"(AGI).