Papa: i nuovi santi indiani hanno compiuto opere meravigliose

(AGI) - CdV, 24 nov. - "Le opere meravigliose compiute dalSignore attraverso la vita e l'attivita' dipadre Kuriakose Elias Chavara, carmelitano, e suor EufrasiaEluvathingal, religiosa nell'Istituto femminile da luifondato", sono state esaltate da Papa Francesco nell'incontrocon i cristiani di rito siro-malabarese arrivati dall'India perle canonizzazioni di ieri. "Sono lieto - ha detto Francesco -di unirmi al vostro rendimento di grazie al Signore per lacanonizzazione di due nuovi santi indiani, provenienti dalKerala". "Siete convenuti a Roma cosi' numerosi - ha dettoBergoglio ai fedeli indiani riuniti nella Basilica di SanPietro -

(AGI) - CdV, 24 nov. - "Le opere meravigliose compiute dalSignore attraverso la vita e l'attivita' dipadre Kuriakose Elias Chavara, carmelitano, e suor EufrasiaEluvathingal, religiosa nell'Istituto femminile da luifondato", sono state esaltate da Papa Francesco nell'incontrocon i cristiani di rito siro-malabarese arrivati dall'India perle canonizzazioni di ieri. "Sono lieto - ha detto Francesco -di unirmi al vostro rendimento di grazie al Signore per lacanonizzazione di due nuovi santi indiani, provenienti dalKerala". "Siete convenuti a Roma cosi' numerosi - ha dettoBergoglio ai fedeli indiani riuniti nella Basilica di SanPietro - per questa singolare circostanza e avete potutotrascorrere giornate di fede e di comunione ecclesiale,pregando anche sulle tombe degli Apostoli". "Possano questi momenti di festa e di intensa spiritualita'- ha auspicato Bergoglio - aiutarvi a contemplare , ricordano aciascuno di noi che l'amore di Dio e' la fonte, la me'ta e ilsostegno di ogni santita', mentre l'amore del prossimo e' lapiu' limpida manifestazione dell'amore verso il Signore.Infatti, padre Kuriakose Elias fu un religioso attivo econtemplativo che spese generosamente la sua vita per la ChiesaSiromalabarese, operando all'insegna del motto "santificazionedi se' e salvezza degli altri". Mentre suor Eufrasia visse inprofonda unione con Dio, cosi' che la sua vita di santita' fudi esempio e sprone alla gente, che le diede il soprannome diMadre orante". "Cari fratelli e sorelle - ha poi concluso il Pontefice -vi aiutino questi nuovi Santi a far tesoro della loro lezionedi vita evangelica. Seguitene le orme e imitatene, in modoparticolare, l'amore a Gesu' Eucaristia e alla Chiesa, perprogredire sempre sulla via della santita'. Con questoauspicio, che accompagno con la preghiera, rinnovo a tutti voie ai vostri cari la Benedizione Apostolica". (AGI).