Un giovane nigeriano uccide un commerciante cinese a martellate

Un giovane nigeriano uccide un commerciante cinese a martellate

Ferito anche un cliente che ha cercato di fermare l'aggressore, che è stato fermato dai carabinieri a poca distanza dal negozio a Monteforte Irpino dove è avvenuto il delitto

nigeriano uccide commerciante cinese martello

© Fabio Peonia / AGF
- Sopralluogo dei carabinieri

AGI - Aggrediti a colpi di martello in un negozio, uno è morto e l'altro è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Avellino. Le vittime sono un commerciante di origine cinese, titolare di un esercizio a Monteforte Irpino, e un avventore.

Poco dopo le 9 un extracomunitario di origine nigeriana ha fatto irruzione nel negozio e, dopo una animosa discussione, ha afferrato un martello e ha colpito i due, che sono stati soccorsi e trasportati al pronto soccorso dell'ospedale Moscati, dove il 56enne commerciante cinese è deceduto.

L'aggressore è stato invece bloccato dai carabinieri del comando provinciale di Avellino. Il nigeriano ha 24 anni ed è stato fermato dai carabinieri a poca distanza dal negozio di articoli cinesi, lungo via Nazionale, alla periferia del comune irpino.

Era in stato confusionale e con gli abiti sporchi di sangue. Passanti e clienti, presenti al momento dell'aggressione, lo hanno segnalato ai carabinieri, che in pochi minuti lo hanno rintracciato.

Il 24enne non ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a entrare nel negozio, afferrare un martello e avventarsi sul proprietario e sul cliente, un 49enne bulgaro che ha tentato di bloccarlo.

Quest'ultimo è ricoverato in ospedale in gravi condizioni. È giunto al pronto soccorso del "Moscati" di Avellino assieme al commerciante, che poi è deceduto per la gravità delle ferite soprattutto al capo. Al momento dell'aggressione nel negozio c'erano diversi clienti, che sono scappati e hanno chiesto aiuto al 112.

Una scena raccapricciante si è presentata ai militari quando hanno raggiunto il negozio di via Nazionale: sangue ovunque e il martello lasciato a terra all'ingresso del locale. Il 24enne nigeriano è accusato di omicidio e tentato omicidio.