Venduti quasi 6,4 milioni di biglietti della Lotteria Italia

Venduti quasi 6,4 milioni di biglietti della Lotteria Italia

Raccolti quasi 32 milioni di euro. Al primo premio vanno 5 milioni di euro

Lotteria Italia quasi 6 milioni e mezzo biglietti venduti

 Tabaccheria, Lotteria Italia

AGI - ADM comunica che il Comitato per l’espletamento delle operazioni relative alle lotterie ad estrazione differita, ha stabilito di attribuire un totale di 165 premi per un importo complessivo di oltre 16 milioni e 806 mila euro. In questa edizione sono stati venduti circa 6,3 milioni di biglietti.

I premi dei 165 biglietti vincenti saranno così distribuiti:

Premi di prima categoria

1° Premio € 5.000.000

2° Premio € 2.500.000

3° Premio € 2.000.000

4° Premio € 1.500.000

5° Premio € 1.000.000

Premi di seconda categoria

10 premi da € 100.000

Premi di terza categoria

150 premi da € 20.000

Ai rivenditori presso i quali sono stati acquistati i biglietti vincenti è stato riservato un premio complessivo di 96.000 euro.

L’elenco dei biglietti vincenti sarà disponibile sul sito adm.gov.it .

Sono quasi 6,4 milioni i biglietti venduti nell’edizione 2021 della Lotteria Italia, con una raccolta che sfiora i 32 milioni di euro. Il dato di vendita reso noto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è in aumento del 38,2% rispetto all’edizione precedente, quando erano stati venduti 4,6 milioni di tagliandi.

Il Lazio, riporta agipronews, si conferma, ancora una volta, la regione in cui è stato venduto il maggior numero di biglietti: in quest’edizione sono oltre 1,1 milioni (circa il 19% del dato nazionale), il 40,8% in più rispetto allo scorso anno.

Segue a stretto giro la Lombardia, che supera di poco il milione di tagliandi (+38,2%), confermando anche in questo caso il secondo posto dello scorso anno. La Campania, con 608mila tagliandi staccati (+57,2%), si piazza sul terzo gradino del podio, di un soffio davanti all’Emilia-Romagna, che si ferma a 577mila, in cui l’aumento è stato del 48,1%.

Numeri in netta crescita per la Lotteria più antica d’Italia, sostenuta dall’Agenzia Dogane e Monopoli con l’azione del direttore generale, Marcello Minenna, e del direttore Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi.