Figliuolo: "Massima priorità ai vaccini per i più vulnerabili"

Figliuolo: "Massima priorità ai vaccini per i più vulnerabili"

In una circolare alle Regioni il Commissario per l'Emergenza Covid 19 spiega che dal primo al 12 dicembre saranno somministrate 2,9 dosi di vaccino in Italia con una media di quasi 400 mila inoculazioni al giorno

covid vaccino figliuolo massima priorita vulnerabili

© Pool / AGF 
- Il generale Francesco Paolo Figliuolo 

AGI - “Massima priorità da garantire a favore delle categorie più vulnerabili al Covid-19 per età e/o elevata fragilità e di quelle per le quali sussiste l’obbligo di vaccinazione”: lo ribadisce il commissario straordinario all'emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, in una circolare inviata alle Regioni con oggetto “Valori target di riferimento per il proseguimento della campagna vaccinale”.

Il commissario invita la Regioni a “cogliere tutte le opportunità derivanti dall’impiego massivo delle risorse effettivamente impiegabili per il proseguimento della campagna vaccinale”. 

Dal primo al 12 dicembre target 2,9 mln dosi

Dal primo al 12 dicembre sono almeno 2,9 milioni le dosi di vaccino da somministrare in Italia, secondo la tabella con i target delle inoculazioni giornaliere inviata alle Regioni dal commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo.

Nella tabella, nella quale si fissano gli obiettivi minimi di ciascuna regione, si individua come target nazionale una media di quasi 400 mila inoculazioni al giorno: per l'esattezza 400 mila dal 1 al 3 dicembre, 350 mila il 4 dicembre, 300 mila il 5 (sono sabato e domenica), poi 450 mila il 6 e il 7, 300 mila l'8 (festivo), 450 mila il 9 e il 10, 350 mila l'11 e 300 mila il 12 dicembre.