La festicciola nella sala della giunta di Castellammare che è diventata un caso politico

La festicciola nella sala della giunta di Castellammare che è diventata un caso politico

Come spesso accade, sono stati i social a tradire i dipendenti comunali festaioli e non appena si è scatenata l'indignazione popolare, il sindaco si è affrettato ad annunciare l'apertura di un'indagine per risalire ai protagonisti del party denunciato da due consiglieri comunali

festicciola sala giunta Castellammare golfo diventata caso politico

La foto postata da un consigliere comunale che documenta la festicciola a Castellammare del Golfo

AGI - Una tavola imbandita con torte e stuzzichini per festeggiare un compleanno. Peccato che la tovaglia copra il tavolo della sala della giunta comunale e che la festicciola fosse in piena zona rossa: a Castellammare del Golfo, comune della costa Trapanese.
Come spesso accade, sono stati i social a tradire i dipendenti comunali festaioli e non appena si è scatenata l'indignazione popolare, il sindaco Niccolò Rizzo si è affrettato ad annunciare l'apertura di un'indagine per risalire ai protagonisti del party denunciato da due consiglieri comunali.

"Chiederò al segretario, ai dirigenti e al personale interessato, una verifica su quanto accaduto per accertare eventuali responsabilità, autorizzazioni ed eventuale mancata osservanza delle norme di contenimento del Covid-19" si legge in una nota del primo cittadino che però denuncia anche "una strumentalizzazione politica sull'accaduto" assicurando di aver "sempre avuto, e dimostrato, grande sensibilità sulle problematiche legate al Covid-19 con i gravissimi risvolti sanitari, economici e sociali che sta creando".