L'alpinista Stenghel precipita e muore a Tavolara

L'alpinista Stenghel precipita e muore a Tavolara

Il famoso rocciatore trentino è  precipitato da una parete rocciosa durante un'escursione sull'isola davanti a Olbia

Precipita da parete rocciosa Tavolara morto alpinista Stenghel

© FRANCESCO BERGAMASCHI / ROBERT HARDING RF / ROBERTHARDING VIA AFP - Tavolara, Sardegna

AGI -  Giuliano Stenghel, famoso alpinista trentino di casa in Gallura, è morto precipitando in mare durante un'arrampicata sull'isola di Tavolara, nel Nord Sardegna. Stenghel, 67 anni , istruttore del Ca originario ,di Villa Lagarina (Trento),  era molto conosciuto nell'ambiente dell'alpinismo.

L'allarme è stato dato attorno a mezzogiorno da alcuni sub che hanno sentito il tonfo in mare. Dopo la segnalazione, la capitaneria di porto di Olbia ha dirottato in zona le motovedette CP 894 e CP 608, presenti nell’Area Marina Protetta dell’isola di Tavolara nell’ambito dell’operazione 'Mare Sicuro. Il corpo è stato individuato nei pressi di Punta La Mandria, recuperato dagli uomini della guardia costiera e trasportato a Olbia.

Il decesso è stato causato da politrauma con rottura della scatola cranica. Stenghel è stato identificato dai familiari grazie ad alcuni effetti personali rinvenuti sul corpo. Secondo i primi accertamenti sembra che l’uomo stesse cercando di risalire la vetta di Punta Cannone quando, per cause ancora da accertare, ha perso la presa ed è precipitato in mare.