"Ci vuole almeno una settimana per dire che il trend è in calo", dice Galli

"Ci vuole almeno una settimana per dire che il trend è in calo", dice Galli

Per il virologo, il grafico ha evidenziato una "curva che si impenna di meno" ma la lettura potrebbe essere diversa:."Mi auguro che non sia espressione del fatto che molta gente è a casa perché non riesce a entrare in ospedale. Questo è il possibile rovescio della medaglia"

Coronavirus Galli trend calo 

©  
PIERO CRUCIATTI / AFP - Ospedale Brescia, coronavirus

Per poter dire che c'è una reale diminuzione della pressione di casi di coronavirus sugli ospedali bisognerà attendere ancora "almeno una settimana". Lo ha detto il direttore del Dipartimento di Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, intervistato da Mattino Cinque, che ha commentato le parole dell'assessore al welfare della Lombardia Giulio Gallera che aveva parlato di una flessione della pressione sugli ospedali negli ultimi 4 giorni. "Nessuna intenzione di smentire la speranza di Gallera, mi auguro che sia così - ha detto Galli - ma prima di stabilire che veramente abbiamo questo trend, dobbiamo vederlo consolidato, dobbiamo vedere se effettivamente sarà così anche nei prossimi giorni".

Il rallentamento dei ricoveri mostrato in un grafico certamente "e' la curva che si impenna di meno" ma la lettura potrebbe essere diversa: "Mi auguro che non sia espressione del fatto che molta gente e' a casa perché non riesce a entrare in ospedale. Questo è il possibile rovescio della medaglia" spiega Galli.
"Ma - aggiunge - credo che almeno per la Lombardia, seguendo anche quanto detto da Gallera, questo possa essere un iniziale trend. Ma - ribadisce - per poterlo dire ci vuole almeno una settimana. Se nell'arco della settimana continuerà ad andare così probabilmente sarà veramente cosi'"