Bertolaso è positivo al coronavirus. Fontana valuta se sostituirlo

Bertolaso è positivo al coronavirus. Fontana valuta se sostituirlo

L'ex capo della protezione civile assicura che continuerà a lavorare, anche se a distanza, al progetto che gli è stato affidato dal governatore della Lombardia per far fronte all'emergenza

coronavirus Bertolaso positivo

© Silvia Lore / NurPhoto
- Guido Bertolaso

"Sono positivo al Covid-19. Ho qualche linea di febbre, nessun altro sintomo al momento. Sia io che i miei collaboratori più stretti siamo in isolamento e rispetteremo il periodo di quarantena". Ad annunciarlo su Facebook è lo stesso Guido Bertolaso.

"Continuerò a seguire i lavori dell'ospedale Fiera e coordinerò i lavori nelle Marche. Vincerò anche questa battaglia", prosegue l'ex capo della Protezione civile.

"Quando ho accettato questo incarico - dice ancora Bertolaso riferendosi al suo ruolo di consulente del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, per la gestione dell'emergenza coronavirus - sapevo quali fossero i rischi a cui andavo incontro, ma non potevo non rispondere alla chiamata per il mio Paese". 

Ora Fontana valuta se sostituirlo. "Fontana si è messo in isolamento, ha espresso la volontà con la sua solita forza e determinazione di continuare a lavorare da remoto, lui è al nostro fianco"  ha detto il presidente della Regione Lombardia in conferenza stampa, "Cerchiamo di capire se questa sua volontà sia realizzabile o se deve essere sostituito, nel caso è chiaro c'è un rischio di rallentamento. Con Bertolaso siamo stati vicini ma non ho avuto nessun contatto stretto. Io non torno in quarantena".

Per quanto riguarda gli altri assessori e i vari collaboratori venuti a contatto con Bertolaso, ha detto Fontana, "seguiremo la procedura, che prevede l'isolamento a casa per tutti contatti stretti. Chi deve svolgere servizi essenziali continua a lavorare con mascherine e dispositivi sicurezza e alla sera si isola. Solo in caso di sintomi viene sottoposto a tampone".

Immediato si è levato il coro di solidarietà, soprattutto dal centrodestra che ha sostenuto la scelta di Fontana.

"Anche lui era in giro come un matto a verificare ospedali, strutture, perché sta coordinando - e io sono sicuro che lo farà anche da casa, via telefono - la costruzione del nuovo ospedale in Fiera Milano" ha detto Matteo Salvini, "È chiaro che, se per mestiere se più esposto al rischio, ha girato tutta Italia e mezza Lombardia, è chiaro che ti metti a rischio. Lo ringrazio perché non si è risparmiato e sicuramente lavorerà da casa".

"Ho chiamato Bertolaso per esprimere il mio rammarico" ha detto Silvio Berlusconi, "Sono sicuro che anche a distanza Guido saprà coordinare e completare l'ospedale alla Fiera di Milano perché era già riuscito con competenza e bravura ad avviare i lavori".