Le baby sitter che aiutano i medici impegnati contro il coronavirus

Le baby sitter che aiutano i medici impegnati contro il coronavirus

Il servizio gratuito è offerto dalla piattaforma Yoopies con lo scopo di prestare assistenza gratuita alle famiglie di dottori e infermieri impegnati nei reparti di terapia intensiva degli ospedali

baby sitter coronavirus 

Yoopies è una delle più importanti piattaforme sul mondo dell’assistenza domestica, in particolare baby sitting. In un momento di crisi come quello che l’intero pianeta sta attraversando, proprio le baby sitter potrebbero risultare figure fondamentali nella lotta al coronavirus. L’iniziativa lanciata dal sito infatti è stata ideata proprio con lo scopo di prestare assistenza gratuita alle famiglie dei medici impegnati nei reparti di terapia intensiva degli ospedali.

“In un momento in cui i lavoratori delle strutture sanitarie dei nostri Paesi, sia pubbliche che private, sono chiamate a sostenere ritmi di lavoro serrati e difficili da sostenere per combattere l’infezione e salvare più vite possibile, la cura dei bambini di questi lavoratori – scrivono in un comunicato stampa per il lancio dell’iniziativa - si pone come una priorità. Senza la possibilità di prendere un congedo parentale e senza l’aiuto dei nonni, data la pericolosità del virus per le generazioni più anziane, questi lavoratori rischiano di non sapere a chi affidare i loro figli, aggiungendo un ulteriore carico di stress e apprensione”.

Ecco allora intervenire Yoopies, che lancia un appello a studenti e professionisti dell’infanzia dei maggiori Paesi europei fra cui Francia, Gran Bretagna, Italia, Spagna e Portogallo per contribuire alla cura a domicilio dei figli del personale sanitario in forma gratuita. Tutti gli educatori che hanno dovuto interrompere la loro attività lavorativa e in generale tutti coloro che vorranno offrire gratuitamente il loro aiuto e supportare le famiglie dei lavoratori nell'ambito del servizio sanitario potranno iscriversi sulla piattaforma.

Ogni nuovo iscritto che si registra sul sito web potrà selezionare l’opzione "COVID-19 volontari nel campo dell’assistenza all’infanzia” che permetterà di indicare sul proprio profilo la disponibilità ad offrire volontariamente servizi di cura e assistenza all’infanzia per le famiglie dei professionisti sanitari.

Il mondo del baby sitting naturalmente non si è fermato, sono diverse le categorie di lavoratori che nonostante il blocco sono costrette a recarsi a lavoro con il problema di dover lasciare i propri figli a qualcuno. Yoopies allora ha deciso di aprire la piattaforma gratuitamente per tutta la durata della crisi sanitaria a chiunque voglia iscriversi per offrire il proprio servizio.

Il Decreto Cura Italia del governo ha tempestivamente reintrodotto il Bonus Baby Sitter e i voucher per chi si prende cura di persone anziane o non autosufficienti. Questa misura di sostegno economico alle famiglie, pur apprezzata in condizioni normali, potrebbe non essere sufficiente a coprire le esigenze dei lavoratori delle istituzioni sanitarie in questo delicato frangente.