Napoli: 27enne grave per rapina scooter, due arresti

(AGI) - Napoli, 4 lug. - Hanno ferito in maniera grave GiacomoGentile, 27 anni, perche' aveva reagito al tentativo di rapinadel suo mezzo scooter la sera del 27 giugno scorso, in viaAmerigo Vespucci a Napoli. Arrestati Mario Zambello, 19 anni, edi Salvatore Di Clemente, con precedenti. Sottoposti a fermo dipolizia giudiziaria, i due devono rispondere di tentatoomicidio, tentata rapina aggravata, detenzione di arma da sparoe spari in luogo pubblico. I due sono stati riconosciuti dallavittima, in ospedale, dove e' ancora ricoverato. Il 27enne diMarigliano e' ferito a un polmone da un

(AGI) - Napoli, 4 lug. - Hanno ferito in maniera grave GiacomoGentile, 27 anni, perche' aveva reagito al tentativo di rapinadel suo mezzo scooter la sera del 27 giugno scorso, in viaAmerigo Vespucci a Napoli. Arrestati Mario Zambello, 19 anni, edi Salvatore Di Clemente, con precedenti. Sottoposti a fermo dipolizia giudiziaria, i due devono rispondere di tentatoomicidio, tentata rapina aggravata, detenzione di arma da sparoe spari in luogo pubblico. I due sono stati riconosciuti dallavittima, in ospedale, dove e' ancora ricoverato. Il 27enne diMarigliano e' ferito a un polmone da un proiettile di pistola,esploso da uno dei malviventi a bordo di una Honda Sh 150. Dopoavere affiancato il giovane, in compagnia della fidanzata,rimasta illesa in sella a un Yamaha TMax 500, sotto la minacciadi una pistola, cercavano di farselo consegnare ma Gentile hafatto un'inversione di marcia. Il colpo calibro 7.65 lo haraggiunto al polmone sinistro, causandogli gravi danni.Trasportato al vicino ospedale Loreto mare, i medici ne hannodisposto il ricovero, in prognosi riservata, nel reparto dirianimazione. Il suo stato di salute e' sensibilmentemigliorato. Zambello e Di Clemente, entrambi 18enni, sonorispettivamente il conducente dello scooter e colui che hasparato contro Gentile; il primo ha dei precedenti di poliziaper droga, mentre il secondo, oltre ai reati di droga, ancheper reati contro il patrimonio. L'indagine della Squadra Mobiledella Questura di Napoli, di cui e' responsabile FaustoLamparelli, e' stata di tipo tradizionale, dato che non c'eranoimmagini dell'accaduto da sistemi di videosorveglianza dellazona. Ma la vittima ha fornito una lucida descrizione dei suoiaggressori che ha indirizzato i poliziotti sulla criminalita'della zona di piazza Mercato, poco lontano da dove si e'consumata la tentata rapina. Giacomo Gentile ha anchericonosciuto di persona in ospedale, al Loreto Mare dove e'ricoverato, i due rapinatori. Non e' ancora stata trovata lapistola utilizzata quella sera. (AGI).