Maro': Gianfranco Paglia, "Si metta fine a questa vergogna"

(AGI) - Roma, 16 dic. - La vicenda dei Maro' e' "una vergognadell'Italia" alla quale si deve mettere fine. Lo ha affermatoil Tenente Colonnello Gianfranco Paglia, Medaglia d'Oro alValor Militare, di fronte all'ennesimo diniego dell'India peril ritorno in Italia di Girone e Latorre. "Parlo da exparlamentare - ha affermato Paglia - e credo che siastrumentale colpevolizzare l'attuale governo, nel senso che lastoria di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre ha purtroppoun suo passato ed è inutile andare a cercare dove sono lemaggiori responsabilità in quanto non risolverebbe laquestione. Infatti, si è

(AGI) - Roma, 16 dic. - La vicenda dei Maro' e' "una vergognadell'Italia" alla quale si deve mettere fine. Lo ha affermatoil Tenente Colonnello Gianfranco Paglia, Medaglia d'Oro alValor Militare, di fronte all'ennesimo diniego dell'India peril ritorno in Italia di Girone e Latorre. "Parlo da exparlamentare - ha affermato Paglia - e credo che siastrumentale colpevolizzare l'attuale governo, nel senso che lastoria di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre ha purtroppoun suo passato ed è inutile andare a cercare dove sono lemaggiori responsabilità in quanto non risolverebbe laquestione. Infatti, si è ancora in ostaggio della politicaindiana. Mi appello a tutti i politici italiani - ha proseguitoPaglia - affinchè possano trovare una soluzione definitiva suciò che è considerata una vergogna dell'Italia. È evidente chele strategie messe in campo fino ad ora non hanno sortito alcuneffetto. Da militare ho sempre sostenuto e sosterrò che vannodifesi e tutelati i militari che quotidianamente lavorano peradempiere al proprio dovere e non posso accettare che predominila delusione visto il trascinarsi della vicenda. Come cittadinoitaliano - ha concluso Paglia - voglio ancora continuare adessere orgoglioso di una Nazione che difende i propri figli.Non riesco a comprendere la durezza, inutile, con cui gliindiani stanno gestendo questa questione, tenendo conto che ilprocesso ai nostri Marò non è ancora iniziato e credo che siaarrivato il tempo di scrivere la parola fine!" (AGI).