Migranti: la Mare Jonio arriva a Lampedusa. "Sarà sequestrata"

Del sequestro riferiscono fonti del Viminale ma secondo l'armatore la Guardia di Finanza non ha riscontrato nessuna irregolarità, I 30 migranti sono sbarcati

mare jonio migranti lampedusa sequestro

L'imbarcazione Mare Jonio con 30 migranti a bordo, è arrivata a Lampedusa. Lo rende noto la ong Mediterrana Saving Humans. Fonti del Viminale hanno già annunciato il sequestro di iniziativa da parte della Guardia di finanza che è salita a bordo. I trenta migranti sono sbarcati.Tra loro due donne incinte, una piccola di un anno e altri 4 minori non accompagnati.

Le Fiamme Gialle, salite a bordo della Mare Jonio, "non ci hanno detto nulla su presunte irregolarità", spiega però all'AGI Alessandro Metz, armatore della nave, scortata dalla unità della Guardia di Finanza nel porto di Lampedusa. "Apprendo dalla stampa - ha aggiunto Metz - del sequestro della nave, ma a noi non è stato notificato alcunche', e a bordo non vi è alcuna irregolarità". In realta', aggiunge, si è in presenza di "gesti politici, da parte di Salvini, dopo le sconfitte subite in questi giorni, dalla perdita di un sottosegretario al fatto che sia la marina militare sia noi salviamo delle persone".

"Mi risulta che non ci entrerà da nave libera. Non voglio portar via lavoro ai magistrati che stanno lavorando", aveva risposto il ministro dell'Interno Matteo Salvini, a Platì per la consegna di un bene confiscato, alle domande dei cronisti sull'arrivo in porto a Lampedusa della nave Mare Jonio. "Faccio il ministro dell'Interno - ha aggiunto Salvini - garantisco la sicurezza di questo Paese. Mi risulta che ci siano stati a bordo uomini della Finanza, e che abbiano fatto i rilievi del caso che hanno sottoposto all'autorità giudiziaria e quindi aspetto la soluzione positiva di questa vicenda". 

Fonti del Viminale avevano riferito che la Guardia di finanza stesse procedendo a un "sequestro di iniziativa" della Mare Jonio per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Questo, secondo le fonti, era il motivo per cui la nave è a Lampedusa. Le Fiamme gialle erano salite a bordo "rilevando alcune irregolarità".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.