Maltempo: E. Romagna, gia' 600 gli evacuati tra Piacenza e Ferrara

(AGI) - Bologna, 17 nov. - Sono 598 i cittadini residenti nellearee golenali a rischio di allagamento gia' evacuati in viaprecauzionale a causa dell'ondata di piena del Po; altri 524sono in attesa di essere trasferiti o in corso ditrasferimento. Tutti i Comuni rivieraschi delle province diPiacenza, Parma, Reggio Emilia e Ferrara - coordinati dallePrefetture - stanno infatti procedendo ad attuare le ordinanzedi evacuazione e le operazioni si stanno svolgendoregolarmente; i cittadini, informa la Regione, hanno trovatoospitalita' da amici e parenti e in parte saranno alloggiatinegli alberghi e nelle strutture messe

(AGI) - Bologna, 17 nov. - Sono 598 i cittadini residenti nellearee golenali a rischio di allagamento gia' evacuati in viaprecauzionale a causa dell'ondata di piena del Po; altri 524sono in attesa di essere trasferiti o in corso ditrasferimento. Tutti i Comuni rivieraschi delle province diPiacenza, Parma, Reggio Emilia e Ferrara - coordinati dallePrefetture - stanno infatti procedendo ad attuare le ordinanzedi evacuazione e le operazioni si stanno svolgendoregolarmente; i cittadini, informa la Regione, hanno trovatoospitalita' da amici e parenti e in parte saranno alloggiatinegli alberghi e nelle strutture messe a disposizione daiComuni. "La Regione - afferma il direttore dell'Agenzia regionaledi Protezione civile Maurizio Mainetti - e' pronta, attraversol'Agenzia, a mettere a disposizione risorse finanziare per dareadeguato supporto alle amministrazioni comunali perl'assistenza alla popolazione, e se necessario, mezzi eattrezzature". Sulla base dei dati forniti da Aipo, domanipomeriggio e' previsto il transito dell'ondata di piena aBoretto, in provincia di Reggio Emilia, con livello 3, quindidi criticita' elevata, ma con valori comunque inferiori ailivelli raggiunti nelle piene in Emilia del 2000 e del 2002.Attivata la vigilanza della Direzione marittima regionale, conavvisi alle Capitanerie e ai pescatori per la presenza in maredi materiali trasportati dalla piena. Costante l'attivita' dicontrollo e monitoraggio sugli argini, che vedono impegnatioltre 400 i volontari di Protezione civile. Il puntosull'emergenza Po e' stato fatto oggi a Bologna pressol'Agenzia regionale di Protezione civile. (AGI).