Non ci faremo intimidire da Forza Nuova, dice il rettore della Sapienza

Oggi la lectio magistralis dell'ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano. Eugenio Gaudio: "La Sapienza è la più grande università italiana ed europea ed ha ancor più il dovere di tutelare la libertà di espressione"

lucano forza nuova sapienza
Agf
Virginia Raggi e Eugenio Gaudio

"Non ci faremo intimidire da chi vuole impedire il nostro compito di essere stimolo di pensiero ed opinione. Sia che si tratti di Forza Nuova come di chiunque altro". Il rettore dell'università La Sapienza, Eugenio Gaudio, dice così all'AGI alla vigilia di quella che si annuncia o rischia di annunciarsi come una delle giornate piu' 'calde' di questi ultimi anni per l'ateneo.

Oggi - lunedì 13 maggio - pomeriggio è in programma alla facoltà di Lettere e Filosofia una 'lectio' di Mimmo Lucano, l'ex sindaco di Riace, a un seminario organizzato dal Dipartimento Storia, Antropologia, Religioni, Arte, Spettacolo nell'ambito di un ciclo di appuntamenti dell'ateneo dedicato al tema delle "Convivenze".

Contro la presenza di Lucano, rinviato a giudizio dal gup di Locri per abuso d'ufficio e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, si è subito schierata Forza Nuova, preannunciando per una manifestazione all'esterno dell'ateneo, manifestazione che però il Questore di Roma ha vietato. Ma che, nonostante il divieto delle autorità di pubblica sicurezza, al momento nessuno è in grado di escludere che domani FN non arretri e rinunci a presidiare la piazza.

"La Sapienza è la più grande università italiana ed europea - commenta Gaudio - ed ha ancor più il dovere di tutelare la libertà di espressione, specie se si tratta di un'iniziativa di arricchimento. Siamo quindi determinati a far rispettare questo ruolo di tutela, nei principi di quella Costituzione che voglio ricordare ancora una volta essere nata nel dopoguerra, dopo il periodo di nazifascismo in cui ha vissuto l'Italia".

lucano forza nuova sapienza
Agf
Eugenio Gaudio

Il rettore si augura quindi che "tutto si svolga regolarmente, che sia garantito il diritto di espressione, il diritto di opinione, il diritto di confrontarsi su temi cosi' importanti come quello delle convivenze sociali". Professor Gaudio, c'è chi teme che possano esserci scontri o comunque momenti di tensione..."Mi auguro che ci siano persone di buon senso. Sarebbe grave se venisse impedito di parlare. E sono dispiaciuto che si creino situazioni simili in un momento come questo per il Paese, dove si affrontano certe tematiche, anche in ambito universitario, per favorire una elaborazione critica, un'opinione".

Alla domanda se l'abbia sorpreso l'iniziativa annunciata da Forza Nuova, il rettore della Sapienza dice che "sì un po' mi sorprende" ma al tempo stesso "francamente mi sembra qualcosa fuori luogo".

Professor Gaudio, condivide il documento con cui ieri docenti ordinari e associati, ricercatori, componenti del Senato accademico, membri del personale non docente hanno espresso ferma condanna della violenza verbale manifestata da FN nell'indire la manifestazione contro Mimmo Lucano?

"Sono la prima persona a cui è stato fatto avere e c'è assoluta convergenza tra me e loro nel tutelare la libertà di espressione. Nessuna forma di intolleranza può essere giustificata o giustificabile. E mi lasci dire una cosa: l'Italia ha bisogno, tanto bisogno, di tutto meno che di queste cose. Noi siamo per un dibattito serio, non è impedendo di parlare che si risolvono i problemi del Paese".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it