Intercettazioni: Anm, no a lesioni ingiustificate privacy

(AGI) - Roma, 27 giu. - "Il problema riguarda la diffusione diintercettazioni che non hanno rilevanza processuale: questa e'una lesione ingiustificata della riservatezza ". Cosi' ilpresidente dell'Anm, Rodolfo Sabelli, torna a parlare del temaintercettazioni all'indomani dell'incontro avuto con ilGuardasigilli Andrea Orlando. "Bisogna distinguere gli aspetti legati alle condizionidello strumento di indagine - ha detto Sabelli intervistato a'Prima di tutto ' su Radio Rai - dalla tutela dellariservatezza. L'intercettazione e' sempre una lesione dellariservatezza, bisogna far se che sia giustificata dallerilevanza processuale". Il problema, dunque, conclude il leaderdel sindacato delle

(AGI) - Roma, 27 giu. - "Il problema riguarda la diffusione diintercettazioni che non hanno rilevanza processuale: questa e'una lesione ingiustificata della riservatezza ". Cosi' ilpresidente dell'Anm, Rodolfo Sabelli, torna a parlare del temaintercettazioni all'indomani dell'incontro avuto con ilGuardasigilli Andrea Orlando. "Bisogna distinguere gli aspetti legati alle condizionidello strumento di indagine - ha detto Sabelli intervistato a'Prima di tutto ' su Radio Rai - dalla tutela dellariservatezza. L'intercettazione e' sempre una lesione dellariservatezza, bisogna far se che sia giustificata dallerilevanza processuale". Il problema, dunque, conclude il leaderdel sindacato delle toghe "va affrontato in modo ragionevole,tenendo conto delle esigenze processuali, della tutela deldiritto di difesa e di quello di informare".(AGI).