Immigrati: Migrantes, regioni Nord minano credibilita' Italia

(AGI) - CdV, 8 giu. - "La chiusura di alcune regioni del Nordall'accoglienza di persone salvate nel Mediterraneo rappresentaun segnale negativo ed una negativa indicazione di credibilita'dell'Italia". Lo afferma una nota della fondazione Migrantes,promossa dalla Cei. E cio', sottolinea il comunicato, propriomentre il nostro paese "si appresta, nei prossimi giorni, aconvincere i partner europei ad un piano sull'immigrazione cheprevederebbe il ricollocamento o l'insediamento di persone chesbarcano sul territorio italiano". Tutto questo in presenza diuno scandalo come "mafia capitale" che mette in risalto "lamancata credibilita' della forma di gestione delle strutture

(AGI) - CdV, 8 giu. - "La chiusura di alcune regioni del Nordall'accoglienza di persone salvate nel Mediterraneo rappresentaun segnale negativo ed una negativa indicazione di credibilita'dell'Italia". Lo afferma una nota della fondazione Migrantes,promossa dalla Cei. E cio', sottolinea il comunicato, propriomentre il nostro paese "si appresta, nei prossimi giorni, aconvincere i partner europei ad un piano sull'immigrazione cheprevederebbe il ricollocamento o l'insediamento di persone chesbarcano sul territorio italiano". Tutto questo in presenza diuno scandalo come "mafia capitale" che mette in risalto "lamancata credibilita' della forma di gestione delle strutture diaccoglienza dei rifugiati nel nostro Paese". Il rischio, "allaluce della vergognosa vicenda", e' che l'Italia rimangaulteriormente sola nella gestione dell'accoglienza", scrivonoil presidente di Migrantes, monsignor Guerino Di Tora, e ildirettore, don Giancaro Perego. (AGI)