Fiat deposita il Registration Statement F-4 e riapprova i risultati del primo trimestre 2014

Fiat comunica che il Registration Statement Form F-4 (il"Registration Statement") di Fiat Investments N.V. e' statodepositato presso la U.S. Securities and Exchange Commission.Fiat Investments N.V., che verra' ridenominata Fiat ChryslerAutomobiles N.V. ("FCA"), sara' la nuova societa' capogruppo aseguito della fusione di Fiat in Fiat Investments N.V. (la"Fusione"). Il Registration Statement riguarda le azioni di FCAche saranno emesse a favore degli azionisti di Fiat nell'ambitodella Fusione, assumendo che le condizioni cui l'operazione e'subordinata si siano avverate. Il Registration Statement eulteriore documentazione per gli azionisti relativa allaFusione sono disponibili sul sito

Fiat comunica che il Registration Statement Form F-4 (il"Registration Statement") di Fiat Investments N.V. e' statodepositato presso la U.S. Securities and Exchange Commission.Fiat Investments N.V., che verra' ridenominata Fiat ChryslerAutomobiles N.V. ("FCA"), sara' la nuova societa' capogruppo aseguito della fusione di Fiat in Fiat Investments N.V. (la"Fusione"). Il Registration Statement riguarda le azioni di FCAche saranno emesse a favore degli azionisti di Fiat nell'ambitodella Fusione, assumendo che le condizioni cui l'operazione e'subordinata si siano avverate. Il Registration Statement eulteriore documentazione per gli azionisti relativa allaFusione sono disponibili sul sito web corporate di Fiat.Inoltre, il Consiglio di Amministrazione di Fiat ha riapprovatooggi i risultati del primo trimestre 2014. Nel corso dellapredisposizione della situazione contabile intermedia al 31marzo 2014 da includere nel Registration Statement, la Societa'ha infatti rivisto il trattamento contabile dell'acquisto del41,5% del capitale di Chrysler, che Fiat ha acquisito dal VEBATrust il 21 gennaio 2014. La revisione riguarda una parte dell'Acquisizione, corrispondente a circa il 10% del patrimonionetto di Chrysler, oggetto di tre opzioni call che Fiat avevaesercitato prima del completamento dell'Acquisizione e cheerano oggetto di contenzioso dinanzi alla Court of Chancery delDelaware. Sulla base delle informazioni disponibili all'epocaed in assenza di specifiche indicazioni degli IFRS direttamenteapplicabili all'operazione nel suo complesso, le Opzioni eranostate valutate al costo (pari a zero) nel Resoconto Intermediodi Gestione al 31 marzo 2014 della Societa' (pubblicato il 14maggio 2014). Tuttavia, le analisi effettuate nel giugno 2014nell'ambito del processo di predisposizione del RegistrationStatement e riferite sia al trattamento contabiledell'Acquisizione sia a quello del Memorandum of Understandingcon l'UAW del gennaio 2014, hanno condotto la Societa' aritenere che il fair value delle Opzioni fosse divenutoquantificabile al momento della conclusione degli accordirelativi all'Acquisizione. Rispetto al trattamento contabileutilizzato nella predisposizione del Resoconto Intermedio diGestione al 31 marzo 2014, il trattamento contabile approvatooggi dal Consiglio di Amministrazione di Fiat comporta unprovento atipico non monetario di 223 milioni di euro nel contoeconomico del primo trimestre 2014, pari alla differenza tra ilfair value del 10% circa del patrimonio netto di Chrysleroggetto delle Opzioni e la stima del prezzo di esercizio delleOpzioni. Il provento non monetario e' compensato da uncorrispondente incremento contabile del valoredell'Acquisizione. Tale provento non ha alcun effetto sullacassa, ne' sull'ammontare del patrimonio netto del Gruppoessendo neutralizzato con l'eliminazione delle quote delpatrimonio netto di terzi. .