Ferragamo: un altro anno di crescita del fatturato

Il Consiglio di Amministrazione approva il Progetto di Bilanciodi Esercizio 2014 e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre2014. Ricavi Totali: 1.332 milioni di euro(+6%rispetto ai 1.258milioni di euro dell esercizio 2013) Risultato Operativo Lordo(EBITDA): 293 milioni di euro (+13%rispetto ai 260 milioni dieuro dell esercizio 2013) Risultato Operativo (EBIT): 245milioni di euro (+12% rispetto ai 219 milioni di euro dellesercizio 2013) Utile Netto del Periodo 164 milioni di euro,rispetto a 160 milioni di euro che, al 31 dicembre 2013,includevano circa 13 milioni di euro derivanti dallaplusvalenza per la cessione della

Il Consiglio di Amministrazione approva il Progetto di Bilanciodi Esercizio 2014 e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre2014. Ricavi Totali: 1.332 milioni di euro(+6%rispetto ai 1.258milioni di euro dell esercizio 2013) Risultato Operativo Lordo(EBITDA): 293 milioni di euro (+13%rispetto ai 260 milioni dieuro dell esercizio 2013) Risultato Operativo (EBIT): 245milioni di euro (+12% rispetto ai 219 milioni di euro dellesercizio 2013) Utile Netto del Periodo 164 milioni di euro,rispetto a 160 milioni di euro che, al 31 dicembre 2013,includevano circa 13 milioni di euro derivanti dallaplusvalenza per la cessione della quota nella societa' Zefer;al netto di tale plusvalenza, l utile netto e' aumentato del11% Utile Netto di pertinenza del Gruppo 157 milioni di euro,rispetto a 150 milioni di euro al 31 dicembre 2013; +13% alnetto della plusvalenza relativa alla cessione della quotanella societa' Zefer Approvazione della relazione sullacorporate governance Approvazione della relazione sullaremunerazione Convocazione dell Assemblea Ordinaria degliAzionisti L'Indebitamento Finanziario Netto e' passato dai 33milioni di euro al 31 dicembre 2013, a 49 milioni di euro al 31dicembre 2014. Per l intero esercizio 2014 il Gruppo hagenerato un significativo flusso di cassa operativo pari a 144milioni di euro (41 milioni di euro nel solo quarto trimestre,+23%rispetto allo stesso periodo del 2013). L'andamento delbusiness nei primi mesi dell anno conferma l'aspettativa, inassenza di rilevanti fenomeni geopolitici avversi, di unulteriore crescita anche per il 2015. Il Consiglio diAmministrazione proporra' all assemblea degli azionisti ladistribuzione di un dividendo pari a euro 0,42 per azioneordinaria, rispetto ad euro 0,40 dell esercizio precedente,pari ad un aumento del 5%. Il dividendo verra' posto inpagamento il 20 maggio 2015 (data stacco cedola 18 maggio 2015e record date 19 maggio 2015) .