Eni Porto Torres, confermati al Mise gli obiettivi del protocollo

Oggi, al Ministero dello Sviluppo Economico, nel corso di unariunione dedicata al sito Matrica di Porto Torres, Governo,Regione Sardegna, Eni e Novamont hanno ribadito che ilProtocollo d'Intesa del maggio 2011 costituisce il quadro diriferimento in ordine agli obiettivi industriali, di ricerca,di bonifica ed occupazionali e agli investimenti necessari,quadro di riferimento nel quale Governo, Regione Sardegna, Enie Novamont si riconoscono. All'incontro- presieduto dal ViceMinistro Claudio De Vincenti- hanno partecipato il Presidentedella Regione Sardegna Francesco Pigliaru, i vertice di Eni conSalvatore Sardo e di Novamont con Catia Bastioli. Si e' inoltredeciso

Oggi, al Ministero dello Sviluppo Economico, nel corso di unariunione dedicata al sito Matrica di Porto Torres, Governo,Regione Sardegna, Eni e Novamont hanno ribadito che ilProtocollo d'Intesa del maggio 2011 costituisce il quadro diriferimento in ordine agli obiettivi industriali, di ricerca,di bonifica ed occupazionali e agli investimenti necessari,quadro di riferimento nel quale Governo, Regione Sardegna, Enie Novamont si riconoscono. All'incontro- presieduto dal ViceMinistro Claudio De Vincenti- hanno partecipato il Presidentedella Regione Sardegna Francesco Pigliaru, i vertice di Eni conSalvatore Sardo e di Novamont con Catia Bastioli. Si e' inoltredeciso di demandare a specifici tavoli tecnici tra leIstituzioni e le Aziende la messa a punto degli strumenti edelle misure atte ad accelerare l'applicazione e lo sviluppodegli interventi previsti dal Protocollo d'Intesa, comprese leazioni volte a determinare le condizioni per l'attivazionedella cosiddetta Fase 3. Governo, Regione Sardegna, Eni eNovamont si riconvocheranno entro il mese di aprile per fare ilpunto dei lavori dei tavoli tecnici. .