Due escursionisti travolti e uccisi da slavina sul Gran Sasso

(AGI) - Teramo, 14 dic. - Due escursionisti, dei quali non siconoscono ancora le generalita', sono stati travolti e uccisida una slavina mentre si trovavano in cordata sul Corno piccolodel Gran Sasso d'Italia, versante nord del lato teramano delmassiccio abruzzese. I soccorsi, immediati, sono stati portatidagli uomini del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino eSpeleologico, coordinati dal delegato regionale AntonioCrocetta, a recuperare le salme, in localita' "Canale diMezzo", a circa 2.400 metri di quota, sono stati dueelicotteri, uno del 118 dell'Aquila e l'altro del CorpoForestale dello Stato di Rieti i cui

(AGI) - Teramo, 14 dic. - Due escursionisti, dei quali non siconoscono ancora le generalita', sono stati travolti e uccisida una slavina mentre si trovavano in cordata sul Corno piccolodel Gran Sasso d'Italia, versante nord del lato teramano delmassiccio abruzzese. I soccorsi, immediati, sono stati portatidagli uomini del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino eSpeleologico, coordinati dal delegato regionale AntonioCrocetta, a recuperare le salme, in localita' "Canale diMezzo", a circa 2.400 metri di quota, sono stati dueelicotteri, uno del 118 dell'Aquila e l'altro del CorpoForestale dello Stato di Rieti i cui uomini si erano mobilitatianche con una unita' cinofila. Tutto inutile pero' poiche' ilmedico del 118 ne aveva gia' accertato i decessi. A farscattare l'allarme era stato un uomo che dalla base dei Pratidi Tivo aveva visto staccarsi la slavina dalla vetta. La zonadove e' avvenuta la disgrazia e' molto pericolosa. Due ragazzi,anche loro in cordata, sono scivolati per pochi metri quasinello stesso punto rimanendo fortunatamente illesi. I corpisono stati trasferiti all'obitorio dell'ospedale Mazzini diTeramo. Le squadre di soccorso rimaste in quota sono staterecuperate dall'elisoccorso del 118 dell'Aquila. (AGI)