Cosa sappiamo del corpo decapitato e carbonizzato ritrovato in una discarica a Milano

Il macabro ritrovamento dentro un cumulo di rifiuti che aveva preso fuoco alla Bovisasca

Corpo decapitato e carbonizzato a Milano 
(Agf)
Polizia

Sabato notte è stato scoperto un cadavere carbonizzato e decapitato alla Bovisasca, periferia nord di Milano, dentro una discarica abusiva a cielo aperto che in serata aveva preso fuoco. Proprio tra i rifiuti al termine dello spegnimento dell'incendio è stata fatta la macabra scoperta. Indagano gli uomini della Polizia di Stato e sul posto, insieme ai vigili del fuoco, sono arrivati anche i carabinieri. Date le condizioni del cadavere, completamente carbonizzato, non è stato possibile indicare se si tratti di un uomo o di una donna. Le indagini non escludono alcuna pista investigativa.

I vigili del fuoco sono arrivati sul posto grazie ad una chiamata da parte di un condomino: stava infatti bruciando il deposito di rifiuti di un palazzo. Si tratta, stando alle informazioni fornite dagli stessi pompieri, di un luogo decentrato rispetto alla via ma comunque prospiciente alla strada. Dopo aver domato le fiamme gli operatori si sono accorti della presenza di un corpo carbonizzato e decapitato. Ma tutte le parti del cadavere sono state trovate vicine le une alle altre. Sul posto anche la polizia che indaga, insieme gli agenti della scientifica.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.