Confesercenti: effetto spread sul Natale, meno regali sotto l'albero

Confesercenti: effetto spread sul Natale, meno regali sotto l'albero
confesercenti.it
Logo Confesercenti

Le incertezze legate alla crescita e al futuro dell’economia italiana arrivano sotto l’albero. È quanto emerge dal tradizionale sondaggio di Natale condotto da Confesercenti con Swg sulle opinioni e sulle intenzioni d’acquisto dei consumatori italiani per le prossime festività di Natale. Gli italiani si approcciano al Natale 2018 con più prudenza, spendendo un po’ di meno per i regali: il budget previsto per i doni è di 285 euro a persona, con una flessione del 7% rispetto allo scorso anno. Si spende di meno, ma i regali si scelgono con maggior cura, restringendo la platea di beneficiari: quest’anno i nostri concittadini faranno sette regali a testa, uno in meno dello scorso anno. E, soprattutto, si torna a comprare nei negozi: la percentuale di consumatori che comprerà in un’attività commerciale di vicinato passa dal 16 al 19%, prima crescita negli ultimi cinque anni. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it