La bambina ferita a Napoli rimane in gravi condizioni

La prognosi resta riservata. Si indaga ancora per risalire al sicario

condizioni noemi indagini napoli
Zumapress.com/Agf
Rilievi sul luogo della sparatoria a Napoli dove è stata ferita a un polmone una bimba di 4 anni

Ancora prognosi di guarigione riservata per N.S., la bambina di 4 anni ferita venerdì scorso a Napoli. I medici dell'ospedale pediatrico Santobono, dove è ricoverata in Rianimazione, oggi l'hanno sottoposta a una nuova Tac polmonare con contrasto che ha evidenziato una buona funzionalità del polmone destro, mentre permangono le criticità a quello sinistro. Praticata una broncosopia al polmone sinistro per disostruire i bronchi da coaguli. Il polmone destro è ben espanso e ha buona funzionalità.

"Continua il monitoraggio di tutti i parametri vitali. Le sue condizioni cliniche continuano ad essere gravi e la prognosi è ancora riservata", recita il bollettino diramato solo intorno alle 14 proprio per dare i risultati dei nuovi esami.

Intanto le indagini per risalire al sicario che ha sparato tra la folla per colpire Salvatore Nurcaro, il pregiudicato 32enne che era il suo bersaglio, continuano capillari. Oltre all'esame dei video dei sistemi di videosorveglianza e alle testimonianze di presenti, gli investigatori puntano sulla valutazione delle frequentazioni e dei trascorsi del 32enne e sul suo interrogatorio.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it