Chiuso ponte stradale strategico per soccorsi

Roma - L'ultima forte scossa sismica, quella di magnitudo locale 4.8 registrata questa mattina alle 6,28, ha seriamente danneggiato un ponte stradale che era considerato strategico per far affluire le squadre di soccorso nella zona di Amatrice, al punto da costringere le autorita' a chiuderlo al transito. Si tratta del ponte Tre Occhi sula statale regionale 260. La struttura aveva gia' registrato danni dopo la scossa delle 3,36 di martedi' ma aveva tenuto e, con le dovute cautele e sotto controllo delle pattuglie di polizia stradale e carabinieri, era percorribile, rappresentando una via fondamentale per accorciare i tempi di accesso dei mezzi di soccorso ad Amatrice. Adesso il ponte e' diventato del tutto pericolante e quindi interdetto alla circolazione. Si sta provvedendo a trovare una soluzione, anche ricorrendo ad altra viabilita', con l'intervento sul posto di personale del gestore della strada, vigili del fuoco e militari del Genio dell'Esercito, ha riferito Immacolata Postiglione, direttore dell'area emergenze del Dipartimento della Protezione civile. Ovviamente il ricorso ad altra viabilita' allungherebbe i tempi di marcia dei mezzi di soccorso diretti verso quell'area. (AGI)