Banca Popolare di Milano, approvata l'incorporazione della contr

Ieri 23 settembre 2014 il Consiglio di Gestione della BancaPopolare di Milano - ai sensi degli articoli 2505, comma 2,Codice Civile e 39, comma 2, lettera u) dello Statuto sociale -e l'Assemblea Straordinaria di WeBank hanno approvato, aseguito dell'autorizzazione rilasciata dalla Banca d'Italia aisensi dell'articolo 57 del D.Lgs. 385/1993, l'operazione difusione per incorporazione in BPM di WeBank (societa'quest'ultima interamente controllata dalla stessa BPM),mediante approvazione del relativo progetto di fusione redattoai sensi degli articoli 2501-ter e 2505, Codice Civile e gia'reso pubblico ai sensi di legge. La delibera di BPM, risultante

Ieri 23 settembre 2014 il Consiglio di Gestione della BancaPopolare di Milano - ai sensi degli articoli 2505, comma 2,Codice Civile e 39, comma 2, lettera u) dello Statuto sociale -e l'Assemblea Straordinaria di WeBank hanno approvato, aseguito dell'autorizzazione rilasciata dalla Banca d'Italia aisensi dell'articolo 57 del D.Lgs. 385/1993, l'operazione difusione per incorporazione in BPM di WeBank (societa'quest'ultima interamente controllata dalla stessa BPM),mediante approvazione del relativo progetto di fusione redattoai sensi degli articoli 2501-ter e 2505, Codice Civile e gia'reso pubblico ai sensi di legge. La delibera di BPM, risultanteda atto pubblico ai sensi dell'articolo 2505, comma 2, CodiceCivile, e' stata oggi adottata dal Consiglio di Gestione stantel'assenza di richieste dei Soci della Banca, ai sensidell'articolo 2505, comma 3, Codice Civile, di adozione dellapredetta delibera da parte dell'Assemblea Straordinaria deiSoci; la suddetta delibera consiliare sara' pubblicata, unavolta iscritta nel Registro delle Imprese, sul sito internetdella capogruppo, sezione Investor Relations/OperazioniStraordinarie (ove sono gia' presenti i documenti relativi allaFusione), nonche' messa a disposizione del pubblico presso lasede sociale e con le modalita' previste dalla normativavigente. La stipula dell'atto di fusione e' previsto avvenganel mese di novembre del corrente anno, una volta espletati gliulteriori adempimenti civilistici previsti ai sensi di legge.Gli effetti giuridici della Fusione decorreranno dalla datadefinita nello stesso atto di fusione, mentre gli effetticontabili e fiscali decorreranno dal 1 gennaio 2014. .