'Ndrangheta: armi e droga, 19 arresti per cosca di Reggio Calabria

(AGI) - Reggio Calabria, 21 lug. - I Carabinieri del Comandoprovinciale di Roma e di Reggio Calabria, al termine di dueanni d'indagine, hanno eseguito 19 ordinanze di arresto (8notificate in carcere), emesse dal gip di Reggio Calabria surichiesta della DDA reggina, a carico di presunti appartenentialla cosca di 'ndrangheta Caridi-Borghetto-Zindato, operantenella zona sud di Reggio e in particolare nei quartieri diCiccarello, Rione Modena e San Giorgio Extra. L'indagine,denominata Cripto, ha interessato vertici e affiliati allacosca, con l'accusa di associazione di tipo mafioso, trafficodi droga, concorso in detenzione e porto in

'Ndrangheta: armi e droga, 19 arresti per cosca di Reggio Calabria
(AGI) - Reggio Calabria, 21 lug. - I Carabinieri del Comandoprovinciale di Roma e di Reggio Calabria, al termine di dueanni d'indagine, hanno eseguito 19 ordinanze di arresto (8notificate in carcere), emesse dal gip di Reggio Calabria surichiesta della DDA reggina, a carico di presunti appartenentialla cosca di 'ndrangheta Caridi-Borghetto-Zindato, operantenella zona sud di Reggio e in particolare nei quartieri diCiccarello, Rione Modena e San Giorgio Extra. L'indagine,denominata Cripto, ha interessato vertici e affiliati allacosca, con l'accusa di associazione di tipo mafioso, trafficodi droga, concorso in detenzione e porto in luogo pubblico didiverse armi da fuoco, aggravati dall'aver favorito unsodalizio di tipo mafioso. Le indagini hanno documentato ladistribuzione dei proventi criminali ai familiari dei detenuti,per sostenere le spese legali e di sopravvivenza. E' statoanche accertato il ruolo centrale di una donna, madre di dueelementi di vertice dell'organizzazione, allo stato detenuti,che fungeva da punto di riferimento per gli affari della cosca. L'indagine nasce dall'omicidio con occultamento di cadaveredi Marco Puntorieri, nel settembre 2011. L'uomo, prossimo algruppo "Caridi-Borghetto-Zindato", era stato condotto in unluogo isolato di campagna e ucciso, secondo l'impiantoaccusatorio, da Domenico Ventura con l'ausilio di NataleCuzzola e Domenico Condemi, tutti presunti organici alla stessacosca, e gia' condannati in primo grado all'ergastolo perl'omicidio Puntorieri. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corsodi una conferenza stampa tenuta dal procuratore FedericoCafiero de Raho, alle 12 al Comando Provinciale dei Carabinieridi Reggio Calabria. .