Turchia: ergastolo a 34 golpisti, dovevano uccidere Erdogan


 

Pioggia di ergastoli in Turchia per i militari che la notte del 15 luglio 2016, mentre era in atto un tentativo di colpo di Stato, erano incaricati di uccidere il presidente Recep Tayyip Erdogan. Per 31 dei membri della squadra speciale la condanna è di quattro ergastoli ciascuno, mentre tre tecnici condannati a un solo ergastolo a testa semplice. Assolto solo un ex colonnello. Gli imputati facevano parte di un commando che assalì un hotel di Marmaris, sulla costa turca, uccidendo 2 poliziotti. Erdogan si era allontanato dall'albergo 15 minuti prima dell'arrivo dei golpisti.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it