Strangolò e bruciò ex fidanzata, condannato in appello a 30 anni

Strangolò e bruciò ex fidanzata, condannato in appello a 30 anni

La prima corte d'assise d'appello di Roma ha inflitto 30 anni di reclusione a Vincenzo Paduano, il vigilante 28enne accusato della morte della sua ex, la studentessa Sara Di Pietrantonio, tramortita, strangolata e poi data alle fiamme il 29 maggio del 2016 in via della Magliana. In primo grado l'imputato fu condannato all'ergastolo. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it