Poste: piano fino al 2022 punta a crescita utili del 13% l'anno, investimenti per 2,8 miliardi

Poste: piano fino al 2022 punta a crescita utili del 13% l'anno, investimenti per 2,8 miliardi

Il piano industriale 2018-2022 di Poste Italiane prevede di raggiungere un utile netto di 1,2 miliardi di euro a fine periodo, con un tasso di crescita medio annuo del 13%. Basandosi "su ipotesi prudenti con un rischio di esecuzione limitato", nel 2022 il gruppo guidato dall’amministratore delegato Matteo Del Fante stima di ottenere 11,2 miliardi di euro, in crescita dell’1% ogni anno, mentre il risultato operativo si attestera’ a 1,8 miliardi nel 2022 (+10% medio annuo). Per quanto riguarda i dividendi, il piano quinquennale denominato 'Deliver 2022' si basa sul livello 2017 di 0,42 euro per azione, con un aumento del 5% l’anno fino al 2020, con un payout minimo del 60% dal 2021 in poi. Sono previsti investimenti industriali pari a 2,8 miliardi di euro nel quinquennio a sostegno della digitalizzazione, dell’automazione e della riorganizzazione del modello di servizio. La posizione finanziaria netta del settore Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione è prevista in aumento a 1,7 miliardi di euro nel 2022 da 0,8 miliardi di euro nel 2017. 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it