Papa: la tratta è un crimine contro l'umanità

Papa: la tratta è un crimine contro l'umanità

"La tratta è un crimine contro l'umanità": così Papa Francesco, ricevendo in udienza i partecipanti della Giornata mondiale di riflessione contro la tratta di persone, risponde a una vittima della tratta che denuncia “il sorprendente silenzio” sull’argomento e racconta le difficoltà, arrivata in Italia, di integrarsi e di trovare un lavoro dignitoso. Il Pontefice parla a braccio e sottolinea che sul tema “c’è molta ignoranza” ma anche la “poca volontà di comprendere la portata del problema”, un “problema grosso” perché “tocca da vicino le nostre coscienze, perché è scabroso, perché ci fa vergognare”. “Ci sono persone che pur conoscendo" il problema "non ne vuole parlare perché si trova alla fine della ‘filiera del consumo’", continua il Pontefice, che denuncia "l'ipocrisia sociale". "Ci sono imprenditori e consumatori che vanno dalle ragazze, non libere ma schiave”, aggiunge Bergoglio.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it