Mps: monito Consob, politici siano prudenti nel dare informazioni

Dura presa di posizione della Consob all'indomani della diffusione di notizie sul futuro di mps che hanno provocato un forte calo del titolo in borsa. "L’integrità dei mercati finanziari - spiega l'organo di controllo della Borsa - e il regolare svolgimento delle negoziazioni, presupposto di corrette e consapevoli decisioni di investimento e disinvestimento, richiedono la massima prudenza e misura nella diffusione di informazioni che possano avere impatto sull’andamento dei titoli. La libera manifestazione del pensiero, il diritto di esprimere opinioni e lo svolgimento di incarichi pubblici possono implicare la comunicazione di informazioni e orientamenti anche sulla gestione e sulle prospettive di società quotate". Prosegue la Consob: "Particolare cautela è auspicabile laddove le comunicazioni o dichiarazioni provengano da chi svolge funzioni pubbliche o ha poteri decisionali, privilegiando anche, ove possibile, una tempistica che minimizzi l’impatto sul regolare andamento delle negoziazioni, tendenzialmente a mercati chiusi". La presa di posizione della Consob giunge dopo che alcune affermazioni del deputato leghista sul futuro di Mps, Claudio Borghi, avevano determinato forti perdite del titolo in Borsa.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it