Migranti: Gentiloni, con governo Conte Paese in cerca di guai

Paolo Gentiloni rivendica i risultati "straordinari" del suo governo nel contrasto al traffico di essere umani e avverte il nuovo esecutivo, che fa dell'Italia un "Paese in cerca di guai". Intervenendo a Roma alla presentazione del volume 'La diplomazia culturale italiana" di Francesco Rutelli, l'ex presidente del Consiglio ha affermato che il governo dovrebbe usare "linguaggio e atti degni di un grande Paese come l'Italia". "Il linguaggio aggressivo e minaccioso - ha concluso - non giova alla reputazione italiana nel mondo né rende l'Italia un Paese più sicuro".

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it