Facebook: mea culpa di Zuckerberg al Congresso: "Ho sbagliato"

Facebook: mea culpa di Zuckerberg al Congresso: "Ho sbagliato"

"Non abbiamo fatto abbastanza per impedire che questi strumenti vengano utilizzati in modo dannoso. Non abbiamo affrontato in modo sufficiente le nostre responsabilità ed e' stato un grosso errore. È stato un mio errore e mi dispiace". Lo ha detto Mark Zuckerberg davanti alle commissioni Commercio e Giustizia del Senato Usa. "Non basta connettere le persone e dar loro voce: bisogna garantire verità e sicurezza. Facebook è un'azienda idealista e ottimista. Per gran parte della nostra esistenza ci siamo concentrati su tutto il bene che le persone in grado di comunicare possono portare", ha aggiunto. "Mentre Facebook è cresciuto, le persone di tutto il mondo hanno ottenuto un nuovo potente strumento per rimanere in contatto con le persone che amano, far sentire la propria voce e costruire nuove comunità. Proprio di recente, abbiamo visto il movimento #Metoo e#Marchforourlives, organizzata, almeno in parte, su Facebook".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it