Bomba contro convoglio del premier Anp a Gaza, accuse a Hamas

Una bomba è esplosa al passaggio del convoglio del premier palestinese, Rami Hamdallah, in visita nella Striscia di Gaza. Illeso il premier che è stato portato via dalle guardie del corpo. Almeno 7 persone sono rimaste lievemente ferite. L'Autorità Nazionale Palestinese ha accusato Hamas. Secondo una fonte delle forze di sicurezza e alcuni testimoni, con il premier c'era il capo dell'intelligence palestinese Majid Faraj, anche lui rimasto incolume. La visita era programmata da cinque mesi. Il premier era arrivato a Gaza alle 10 di mattina, dopo aver attraversato il valico di Beit Hanoun. A Gaza deve inaugurare un impianto di desalinizzazione nella Striscia, costruito come parte degli accordi di riconciliazione tra il partito di governo Fatah e il movimento islamico Hamas, che controlla il territorio costiero da oltre 10 anni. La bomba e' esplosa pochi minuti dopo il suo ingresso a Gaza. Il premier ha proseguito i suoi impegni. L'Anp ha immediatamente condannato l'attacco, che non e' stato rivendicato, e  ha puntato il dito su Hamas, il movimento islamico che controlla l'enclave costiera palestinese.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it