Berlusconi: se nessuno vince, resta Gentiloni e si rivota

Niente grande coalizione nelle previsioni di Silvio Berlusconi. "Lo escludo", dice il leader FI, spiegando che "la situazione in Italia e' diversa da quella in Germania: la sinistra è ancora troppo di sinistra per poter avere avere un rapporto di collaborazione con la destra democratica". Dunque, conferma, "escludo la possibilità di una grande coalizione con il Pd". Peraltro, "non penso - dice - che ci sia alcuna possibilità di una non vittoria del centrodestra". Nel caso, meglio sarebbe "continuare con questo governo e consentire un'altra campagna elettorale non brevissima, di almeno tre mesi, che possa permettere ai partiti di far conoscere agli elettori i loro programmi".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it