Afghanistan, per il governo il leader dell'Isis nel Paese è morto sotto le bombe

Afghanistan, per il governo il leader dell'Isis nel Paese è morto sotto le bombe
Foto: Zabihullah Ghazi / Anadolu Agency / Afp 
 Nangarhar, Afghanistan 

Il governo afghano ritiene che il leader dell'Isis nel Paese, Qair Hekmat, sia morto in un bombardamento delle forze di sicurezza nella provincia di Jawzjan, nel nord del Paese. Hekmat sarebbe morto insieme a due guardie del corpo nell'area di Sar Dara, nel distretto di Darzab", ha riferito un portavoce della Difesa ed è il terzo capo del gruppo jihadista ucciso negli ultimi due anni. Secondo l'esercito, il nuovo capo dell'isis è ora Mawlavi Habibur Rahiman. Il predecessore di Hekmat, Abdul Hasib, rimase ucciso nell'aprile del 2017 in una operazione delle forze afghane e Usa nella provincia orientale di Nangarhar. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it