Le missioni spaziali da record del prossimo anno

Cosa dobbiamo aspettarci dal mondo della scienza nel 2019: tutte le previsioni degli autori di AGI BlogItalia 

Le missioni spaziali da record del prossimo anno

Nello spazio, il 2019 sarà un anno di record, di celebrazioni, di cambiamenti e di frenetica attività di lancio di satelliti. Si inizia alla grande: il 1 gennaio la sonda New Horizon della NASA sorvolerà KBO 2014 MU 69 , una roccia della cintura di Kuiper, alla periferia del sistema solare, che diventerà l’oggetto più lontano mai raggiunto.

Poi, il 4 gennaio, assisteremo ad un’altra prima: la Cina farà allunare una sonda nel cratere von Karman sulla faccia nascosta della Luna. Nei mesi successivi, mentre ci prepareremo alla celebrazioni del cinquantenario della missione Apollo XI, la Cina tornerà sulla Luna per raccogliere e portare a Terra campioni di rocce, sarà la prima volta dal 1976.

Tra giugno e agosto SPACE-X e Boeing lanceranno capsule con astronauti a bordo, ponendo fine al monopolio russo nei viaggi spaziali.

Ad Agosto, da Baikonur, inizieranno i lanci dei satelliti per internet planetario di OneWeb che continueranno al ritmo di un lancio ogni 25 giorni.

Tra ottobre e novembre partirà la missione europea CHEOPS (CHaracterising ExOPlanet Satellite), dedicata allo studio dei pianeti extrasolari, mentre a dicembre è previsto il lancio di LARES 2 una missione ASI dedicata alla fisica fondamentale.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it