Nella corsa a tre per la Regione Lazio, spunta un quarto incomodo

La destra potrebbe non convergere su Pirozzi, sostenuto solo da Fdi

Nella corsa a tre per la Regione Lazio, spunta un quarto incomodo
 Foto: Francesco Fotia / AGF
 Maurizio Gasparri (Agf)

Sergio Pirozzi si è già candidato, raccogliendo però solo il sostegno di Fdi. La corsa nel centrodestra per la guida della Regione Lazio è di fatto partita, ma manca il candidato ufficiale della coalizione e molti fanno il nome di Maurizio Gasparri come possibile elemento unificante. Il senatore Fi nega di essere candidatoe assicura di essere già impegnato nella campagna elettorale per le elezioni politiche di marzo. Ma le due consultazioni potrebbero coincidere, visto che Nicola Zingaretti ha già anticipato che intende lontano dagli elettori della sua regione il 4 marzo in contemporanea con il voto nazionale. "La voce della mia candidatura gira dal 2000, ma poi ho sempre fatto altro" spiega Gasparri all'Agi. Eppure il suo nome è sostenuto in diversi ambienti nella regione, supportato dalla accoglienza fredda di Fi e Lega al nome di Pirozzi. Il sindaco di Amatrice ha ha dalla sua solo Fdi.

Leggi anche : Nel Lazio la sfida regionale più incerta del 2018

Silvio Berlusconi ha frenato gli entusiasmi: "Credo che le forze politiche del centrodestra siano ragionare insieme su una figura di alto profilo". La morte di Altero Matteoli, che coordinava il tavolo delle candidature in vista delle amministrazioni ha un brusco e drammatico stop ai ragionamenti della coalizione su questo argomento. Ma dai primi di gennaio si ricomincerà a parlarne perché le urne sono vicine. Mentre il Pd conferma la candidatura di Zingaretti e il M5s ha lanciato Roberta Lombardi, nel centrodestra i giochi sono ancora apertiMatteoli, che coordinava il tavolo delle candidature in vista delle amministrative ha segnato un brusco e drammatico stop ai ragionamenti della coalizione su questo argomento. Ma dai primi di gennaio si ricomincerà a parlarne perché le urne sono vicine. Mentre il Pd conferma la candidatura di Zingaretti e il M5s ha lanciato Roberta Lombardi, . In passato era era parlato di Nicola Porro, ma ora la base civica del centrodestra nel Lazio sembra schierarsi con Gasparri. Che però ufficialmente nega ci sia alcunchè di deciso: "Nessuno mi ha chiesto niente, sono estraneo alla vicenda. Io - afferma - ora propongo la mia candidatura per il Senato, se serve".



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it