Asia Argento sta a Lodo Guenzi come la volpe con l'uva?

L'attacco dell'attrice romana al giudice di XFactor che ha preso il suo posto per volontà di Sky è forse solo l'ultimo capitolo di una strategia di comunicazione e di visibilità. Cosa ha detto a Piero Chiambretti

Asia Argento sta a Lodo Guenzi come la volpe con l'uva?
Xfactor.Sky.it
Asia Argento 

Non si parlava così tanto di Asia Argento da quando…No, non si è mai parlato così tanto di Asia Argento. Prima la denuncia al megaproduttoregalattico Harvey Weinstein (molestatore seriale come la storia dell'ultimo anno ha dimostrato) l’ha restituita alla notorietà per una denuncia coraggiosa. Poi l'apice toccato con la scelta di Sky di affidarle il ruolo inedito e inaspettato di giudice a XFactor. Le rivelazioni circa presunte violenze sessuali ai danni dell'allora giovane giovane Jimmy Bennet e il conseguente  allontanamento dal programma con una manciata di puntate già registrate; di qualche giorno fa la storia pubblicata in prima pagina dalle riviste specializzate sul suo flirt con Fabrizio Corona e il relativo scambio di improperi con la madre che non si è capito se avesse disapprovato il look o il neofidanzato; e ieri, intervistata da Piero Chiambretti nel suo #CR4 – La Repubblica delle donne, l’attacco a chi l’ha sostituita al tavolo del talent di Sky, Lodo Guenzi.

E non un attacco riguardante esclusivamente le scelte musicali (che sarebbero comunque da prendere con le pinze considerando che Lodo Guenzi è un musicista e lei no), ma che parrebbero andare anche sul personale; le parole infatti sono le seguenti: “Non sono d’accordo con le scelte musicali che fa questo nuovo giudice e mi vergogno anche un po’ per lui”.
 

Asia Argento (Afp)


Un attacco che puzza volpe che guarda all’uva che non può raggiungere sostenendo sia acerba. Le sarebbe piaciuto da pazzi alla Argento essere una cantante di successo, ma purtroppo per fare la rockstar non basta atteggiarsi da rockstar o vestirsi come una rockstar, tocca anche saper suonare uno strumento o avere qualcosa da dire e la capacità di farlo, dote che Lodo Guenzi ha dimostrato di saper fare in maniera anche precisa e puntuale, e lei non ha nemmeno mai sfiorato, men che meno con quelle sue improbabili avventure discografiche passate più inosservate di un Man in Black.

Ma era riuscita lo stesso a trovare lavoro nell’ambiente musicale, anche se marginale, anche se in un talent televisivo (che è quanto di più lontano ci possa essere dalla visione del rock che lei e Agnelli hanno la faccia tosta di decantare) e si vedeva evidentemente proprio bene su quella sedia; e, forte anche dell’esagerato consenso del pubblico social, quel licenziamento non l’ha proprio digerito.
 

Lodo Guenzi (Agf)


Così oggi, da personaggio gossip del momento, spara a zero sulla rete che l’aveva riportata in tv, sostenendo che il licenziamento è avvenuto “per qualcosa che non ho fatto. Certo, è stato un accordo amichevole, ma mi hanno licenziata tramite una mail”. Non dev’essere stato poi così amichevole. Viene stuzzicata dal sempre furbo Chiambretti sulla questione Fabrizio Corona e spiega: “Prima di tutto vorrei dire che Fabrizio l’ho visto due volte, lasciatecela vivere e stiamo calmi! La nostra non è un’attrazione che deriva dal ‘fascino del male’, quanto dal caos. Mi sono fatta l’idea di un uomo profondo, intelligente, che ha sofferto, con delle idee profonde e interessanti. Un po’ matto e caotico come me e poi, è troppo bello!”. 

De gustibus non est disputandum dicevano i latini e noi non entreremo certo nel merito, ci entra però la madre, con la quale si scambia insulti che hanno fatto discutere e non poco il pubblico del web. “Io le ho risposto privatamente – spiega – e lei ha pubblicato il mio messaggio. Vorrei stendere un velo pietoso perché credo che i panni, come si dice, dovrebbero essere lavati in casa propria. Mi dispiace di aver scritto quelle parole a mia madre, certo, ma non vado a riferire quello che lei ha detto a me: sono rimasta di stucco e vorrei prendere le distanze da questa faccenda, la trovo allucinante”. A quanto pare più morbido papà Dario che le avrebbe chiesto addirittura di portarlo a casa per presentarlo ufficialmente. Dopo due soli incontri. Un vero, quanto tempestivo, colpo di fulmine, per le carriere di due illustri scaricati (temporaneamente) dello showbiz.   



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.