Ringraziare voglio, per l'odore dei miei figli nel letto (e altri versi bellissimi)

In tanti avete scritto per partecipare al progetto per trasformare una poesia di Borges in una poesia infinita e di tutti. Scrivete a dir@agi.it

Ringraziare voglio, per l'odore dei miei figli nel letto (e altri versi bellissimi)
 ULF ANDERSEN / Aurimages /AFP
 Jorge Luis Borges nel 1979

#ringraziarevoglio. Vi avevamo chiesto di partecipare al progetto di una giovane diplomata della Scuola Holden, rendere davvero senza fine una poesia di Jorge Luis Borges sui doni della vita. Partendo dall’incipit RIngraziare Voglio, per poi dire in versi per cosa ciascuno di noi vuole dire grazie. Sono arrivati alcuni versi bellissimi, alcuni anche molto forti e personali, che pubblichiamo in forma anonima. E che gireremo al sito ufficiale del progetto. Potete ancora partecipare scrivendo a dir@agi.it.

 

#ringraziarevoglio

Per l’odore dei miei figli nel letto,
Per quei complimenti inaspettati,
Per le volte che arrossisco,
Per il dono della creatività,
Per la pasta al forno della nonna, con le polpettine fritte, l’uovo e la scamorza

#ringraziarevoglio
Per le corse a piedi nudi sulla sabbia bagnata lasciando traccia leggera nella schiuma del mare;
Per le camminate all'alba sui sentieri di montagna tra limpidi ruscelli alberi svettanti e profumati rovi di frutti di bosco;
Per la leggerezza e il calore di uno scialle, poggiato sulle spalle da mani attente ai primi brividi del fresco d'autunno;
Per il sole caldo immerso nell'orizzonte di fuoco, recitando una preghiera silenziosa alla bellezza del tramonto del giorno e della vita;
Per tutti i meravigliosi momenti di ideale fusione con terra cielo e mare, noi piccoli punti senza interruzione nella infinita spirale della nostra esistenza.

#ringraziarevoglio
per l'alba estiva, con il silenzio che ne svela il volto.

#ringraziarevoglio
Per le vette inarrivabili: miraggi sfocati ne accennano parvenze, sentieri impraticabili ne declinano l’accesso, animi irriducibili ne respirano le brezze.

#ringraziarevoglio
Per un caffè, in sacchetto di plastica, portatomi da uno sconosciuto in motocicletta, poco prima dell'alba, a Bhavnagar, poco prima di ripartire.

#ringraziarevoglio
Chi mi ha dato i bellissimi e dolci "ricordi" che ora porto dentro
e che mi ha insegnato a produrre dolci ricordi....

#ringraziarevoglio
l’Africa
Per il vento
fischio, schiaffo, aria che sussurra storie lontane e

porta conforto a chi chiudendo  gli occhi, si ferma e lo lascia raccontare
per la terra rossa e grassa
che lascia impressi sul suolo i passi leggeri e quelli pesanti,
il sudore della fronte e il sangue della battaglia,

il fruscio di una veste colorata e il riflesso di uno sguardo che sopra gli si posa

#ringraziarevoglio
Per ogni volta che poso lo sguardo sui miei figli e penso al miracolo della vita
Per l'indolenzimento alla mascella dopo una serata di risate"
Per quella serenità e allegria che mette il rumore del vino stappato, a tavola con i miei amici più cari
Per il senso di completezza che dà l'aver imparato un pezzo nuovo al piano
Per le lezioni di arte Zen che ogni giorno mi impartiscono i miei gatti, professori assai severi

#ringraziarevoglio
Perché riesco ad alzarmi tutte le mattine

#ringraziarevoglio
Perché vedo ancora i colori del cielo, del mare, della vita
Per la mia glicine quando fiorisce tutta a primavera.
Per quando vedo un arcobaleno in cielo.

Per la mia famiglia e i miei amici.

#ringraziarevoglio
Per non avere il cognome di mio padre
Per essere stato vittima del mostro
Per aver affrontato il mostro
Per la coda davanti al negozio di abiti di carnevale di mia nonna
Per aver amato la migliore amica
Per essere stato lasciato dalla mia migliore amica

Per aver conosciuto gli strozzini
Per la guardia di finanza
Per gli amici ovunque siano e qualunque cosa facciano
Per aver fatto il lavoro che amavo
Per essere stato licenziato dopo 11 anni
Per aver ricominciato da zero
Per una vittoria che mi ha fatto piangere
Per le coincidenze sulle date
Per i fusi orari

Per aver fatto l'alpino
Per il dolore che un giorno racconterò
Per mio senso d'irrequietezza
Per l'eredità di mia madre ... una poesia …

#ringraziarevoglio
... per i maestri
che tramano speranze
e ordiscono possibilità...

#ringraziarevoglio
Per chi cambia strada e poi si volta per indicarmene una nuova
Per la zia e quasi madre racchiusa in quell'ultima carezza ai miei 20 anni,
Perché diventassero almeno 43
Per le lucciole in un bicchiere che mi hanno fatto scegliere tra egoismo di tenerle o lacrime nel liberarle
Per la fragilità di mio padre
Per la mia prima macchina molto brutta
Per la pazienza di mia figlia e la sua fatica quando arriva a chiedere una mano
Per il tempo che si usa nel rispetto del tempo
Per i fiori dell'aglio selvatico ai bordi delle strade, che mi fanno accostare sempre e rallentare
Per la casa di Paula a Joshua Tree, che mi ha mostrato il Cosmo che Parla

 

#ringraziarevoglio
Chi mi fa ringraziare in un gioco, costringendomi a mettere un punto ma ben sapendo che da domani sarò più grata.